DONA

Perché il Brasile brucia?

Aiutaci a fermare l’industria che sta uccidendo il nostro pianeta!

Leggi la petizione

Fermiamo questi crimini!

L'industria della carne sta causando la distruzione sfrenata dell’ecosistema del Brasile e dell’intero pianeta, ed è colpevole dell’incredibile sofferenza di miliardi di animali allevati per la loro carne.

Abbiamo lanciato una petizione al Congresso Nazionale del Brasile e ai leader di tutto il mondo perché questi soprusi non siano più tollerati e vengano intraprese azioni volte a chiedere al settore dell’allevamento brasiliano - e non solo - di rispondere dei propri crimini.

L'industria della carne brasiliana non solo sta distruggendo il nostro pianeta, ma è anche estremamente crudele nei confronti degli animali che sfrutta. È ora che il governo brasiliano agisca.  Sharon Núñez, Co-fondatrice e Presidente di Animal Equality

LE NOSTRE RICHIESTE

Ci stiamo muovendo in un grande sforzo collettivo per sollecitare i membri del Congresso Nazionale del Brasile e i responsabili politici di tutto il mondo a intraprendere azioni specifiche che costringano l'industria della carne a rispondere dei suoi crimini.

Non solo, abbiamo anche lanciato una petizione all'Unione Europea, al Regno Unito e agli Stati Uniti per chiedere alle istituzioni di adottare politiche che facciano pressione sul governo brasiliano.

Guarda il video della Direttrice Esecutiva di Animal Equality Italia per scoprire nel dettaglio tutte le nostre richieste:

Questa devastazione del pianeta e questi abusi sono inaccettabili

Come Animal Equality, insieme ai nostri sostenitori, chiediamo una presa di posizione da parte dei deputati e dei senatori brasiliani perché la legislazione cambi, e con urgenza, e fronteggi finalmente i problemi derivanti dalla produzione illegale di carne.

Le pratiche scellerate dell’allevamento industriale su larga scala, infatti, sono la causa principale della devastazione ambientale in Brasile, della deforestazione illegale, degli incendi in Amazzonia e nelle zone paludose del Pantanal, così come dei maltrattamenti sistematici sugli animali.

Attualmente la produzione di carne in Brasile è sovvenzionata da denaro pubblico e anche parte della catena che opera illegalmente finisce per beneficiarne. La concessione di sussidi è uno strumento politico largamente utilizzato per stimolare l'attività economica in questo specifico settore, che frutta guadagni colossali.

La filiera della carne bovina, in Brasile, riceve sostegno pubblico da molti anni e anche grazie a questo si sta espandendo senza controllo.

E questo, per noi di Animal Equality, è ancora più inaccettabile.

Con la nostra proposta legislativa chiediamo al Congresso di approvare una legge per impedire che i sussidi statali siano destinati ai produttori di carne che non dimostrano trasparenza e che non tracciano attentamente le loro catene di approvvigionamento, in modo da evitare ogni pratica illegale.

Siamo convinti che questa soluzione metterà un freno alla distruzione ambientale e al disprezzo da parte del settore dell’allevamento industriale di qualsiasi norma relativa al benessere degli animali coinvolti nelle sue filiere.

IN PRIMA SERATA AL TG5

"Uccelli, mammiferi, anfibi e rettili scomparsi; bovini, cavalli e altri animali domestici ustionati nel tentativo di sfuggire alle fiamme."

In esclusiva al TG5 un servizio dedicato al nostro reportage, che mostra quello che sta succedendo nello Stato del Mato Grosso attraverso le incredibili immagini che abbiamo raccolto nel Pantanal e nel Cerrado.

Il servizio di Maria Luisa Cocozza ha mostrato - a più di 3 milioni e mezzo di spettatori - la verità senza filtri sugli incendi in Brasile, ottenendo il 21,72% di share.

LA STAMPA PARLA DI NOI

Il lavoro di sensibilizzazione passa anche dalla pubblicazione delle nostre inchieste sui media nazionali e internazionali, che anche questa volta hanno diffuso il nostro reportage e le testimonianze che abbiamo raccolto a un pubblico molto vasto.

Su La Stampa il giornalista Fulvio Cerutti ha espresso a parole quello che noi abbiamo descritto in immagini: la devastazione del Brasile divorato dalle fiamme.

Ma anche quotidiani come Il Corriere e Il Sole24ore hanno dato attenzione al tema con lunghi articoli dedicati ai problemi sollevati dal nostro reportage.

E siamo finiti anche su Huffington Post, Ohga!, Il Fatto Alimentare e Greenme, mentre ANSA.it ha pubblicato il nostro video nella sua sezione Mondo.

Abbiamo l’attenzione dei media e del pubblico, le Istituzioni ascolteranno le nostre richieste?

CONDIVIDI QUESTA PETIZIONE

DIFENDIAMO GLI ANIMALI IN TUTTO IL MONDO

Animal Equality è un’organizzazione internazionale che lavora con la società civile, i governi e le aziende per porre fine alla crudeltà sugli animali allevati a scopo alimentare.

Il lavoro d’inchiesta dei nostri investigatori professionisti è una parte fondamentale della nostra azione in difesa degli animali.