4 investigazioni di Animal Equality da conoscere

Le nostre indagini sconvolgono il pubblico, ma documentano la realtà che tantissimi animali affrontano ogni giorno. Eccone 4:

1 – Mercato della carne di cane, Cina

Sono più di 18 milioni i cani uccisi ogni anno per la carne o per la pelliccia. Il nostro team investigativo ha filmato la loro sofferenza e la loro fine. Patiscono fame, temperature estreme e un terrore tale da produrre danni sia fisici sia psicologici. La morte di questi cani è brutale: vengono colpiti, sgozzati e lasciati a sanguinare. Durante le sue investigazioni, Animal Equality ha salvato una cagnetta incinta di nome Vita, e ha fatto chiudere un macello e 33 rivenditori di carne di cane.

2 – Mattanza dei tonni, Italia

Contrariamente a quanto di creda, i pesci sentono dolore. Animal Equality ha assistito alla sofferenza di queste creature. Centinaia di tonni vengono attirati in trappole e strappati al loro habitat naturale con enormi ami affilati. I pesci si dimenano moltissimo mentre vengono appesi in aria, questo gli causa ovviamente un dolore atroce e forte stress, dato che muoiono lentamente soffocati. Gli investigatori hanno visto i pesci venire accoltellati e il loro sangue sgorgare. Una pratica orribile e disumana.

3 – Harling Farm, Inghilterra

In questo allevamento a Norfolk, maiali adulti e maialini venivano maltrattati fisicamente e psicologicamente. Quelli che non volevano muoversi venivano percossi con barre di ferro e lasciati in agonia. Molte delle violenze lasciavano sui maiali ferite e abrasioni. Un operatore ha perfino sparato in testa a un maiale. L’investigazione è stata pubblicata su molte testate inglesi e su media di ampia portata come la BBC. Gli operatori sono stati condannati per crudeltà verso gli animali e gli è stata data la più lunga pena detentiva della storia del Regno Unito per reati del genere.

4 – Allevamento El Escobar, Spagna

El Escobar è un allevamento di Murcia, in Spagna, che fornisce carne a El Pozo, una delle aziende di distribuzione più grandi del mondo. Gli operatori sono stati ripresi mentre colpivano i maiali alla testa con barre d’acciaio, gli saltavano addosso, li calciavano e si scattavano foto con essi o quello che ne rimaneva. Uno di loro ha colpito un povero maiale con una spada e lo ha lasciato a sanguinare. Animal Equality ha sporto denuncia contro gli operatori e il gestore dell’allevamento ed è in attesa che il processo abbia inizio.

Queste sono solo alcune delle investigazioni che abbiamo portato avanti e rivelato al pubblico. La realtà che si cela dietro il consumo di carne è crudele e riteniamo che i consumatori debbano esserne informati per poter decidere di fare scelte più rispettose nei confronti degli animali.