Le opzioni vegetali sbarcano a Sanremo: il festival della canzone italiana servirà piatti vegani

Nel cuore della canzone italiana quest’anno anche opzioni vegane per gli ospiti

Nelle ultime settimane si è parlato molto della scelta dei Golden Globes e dei Grammy Awards di servire, per la prima volta in assoluto, una cena completamente vegana durante le premiazioni. Una decisione accolta con entusiasmo sia dalla maggior parte delle star invitate agli eventi, che dagli spettatori, segno indiscutibile di una sempre maggiore consapevolezza sul tema. Compiere queste scelte ha infatti delle importanti conseguenze perché sottolinea la volontà dello show business di farsi portavoce di un cambiamento positivo e dare sempre maggiore risonanza e visibilità alle alternative vegetali e all’importanza di compiere questo passaggio, per gli animali e per il Pianeta. 

Ora è il turno dell’Italia?

Ebbene sì, anche lo “showbusiness” italiano  ha deciso di dare una svolta in chiave vegana, scegliendo uno dei contesti più popolari e conosciuti: Casa Sanremo ha deciso di aprirsi al mondo vegan arricchendo la proposta con prodotti 100% vegetali. Un’azienda di prodotti vegani sarà presente nella vip lounge della struttura e ogni giorno ci sarà un’offerta completamente a base vegetale per gli ospiti che occorreranno, nello specifico saranno serviti i prodotti di Food Evolution, un marchio della Joy Food Srl; che produce alimenti riprendendo i gusti classici degli alimenti di origine animale, declinandoli in chiave completamente vegetale.

Certo non si tratta ancora di una scelta definitiva come quella degli award americani, che hanno deciso di utilizzare unicamente prodotti a base vegetale, ma è un simbolo importante del grosso cambiamento positivo che è in atto anche nel nostro paese, dove si parla sempre di più dell’impatto che ogni singolo può avere sul Pianeta e sugli animali attraverso delle piccole e semplici scelte quotidiane. Sanremo è senza dubbio una vetrina che sarà molto utile a far sì che le persone vengano a conoscenza dell’esistenza di prodotti alternativi a quelli animali, delle loro qualità e, perché no, del loro gusto.

Perché è importante che lo showbusiness prenda posizione sull’alimentazione a base vegetale ?

Tutto quello che mangiamo ha un impatto ambientale, ma le diete a base di carne e altri prodotti animali sono una delle principali fonti di inquinamento: gli allevamenti intensivi causano circa il 15% delle emissioni di gas serra a livello globale. Non si può accettare che si continui a parlare pubblicamente di crisi climatica ignorando o omettendo una delle sue cause principali: l’industria alimentare.

Lo showbusiness però sembra aver iniziato a capire il messaggio, ed è da qui che nasce la decisione  di servire, per la prima volta in assoluto, una cena completamente vegana durante le premiazioni dei Golden Globes e dei Grammy Awards e, in territorio italiano, la scelta del Festival di Sanremo di introdurre opzioni vegane nei suo menù. 

Molte star stanno iniziando a prendere posizione sul tema e ad esporsi pubblicamente per lanciare questo messaggio importante e ad Animal Equality siamo consapevoli dell’importanza di questo cambiamento. Le dichiarazioni di personaggi noti e le loro scelte di vita sono  un importante mezzo per veicolare questo messaggio, che deve diventare globale e virale.

Per questo negli ultimi mesi abbiamo avviato importanti collaborazioni in questo senso.

Con Joaquin Phoenix per dire basta agli allevamenti intensivi

Qualche giorno fa, insieme all’attore e attivista per gli animali Joaquin Phoenix abbiamo organizzato un’azione di disobbedienza civile sul London Bridge, srotolando un cartellone di 36 metri quadri che recitava “gli allevamenti intensivi distruggono il nostro pianeta. Scegli Vegan!”. 

Un’azione che ci ha permesso di raggiungere migliaia di persone con il nostro messaggio grazie all’incredibile esposizione mediatica dell’evento.

Guarda il servizio del TG5 sulla nostra azione a Londra:

Con Rooney Mara negli allevamenti intensivi

Alcuni mesi fa l’attrice e attivista per gli animali Rooney Mara, si è unita agli investigatori di Animal Equality per un’inchiesta sotto copertura all’interno di due allevamenti intensivi, uno di polli e uno di maiali. L’indagine molto emozionante si chiama “With my own eyes” e vuole denunciare le dure condizioni in cui sono costretti a vivere miliardi di animali allevati a scopo alimentare. 

Guarda l’investigazione “With my Owns Eyes” con Rooney Mara negli allevamenti intensivi:

Ad  Animal Equality ci siamo fatti una promessa: faremo tutto quello che è in nostro potere per difendere gli animali, per dare visibilità alla causa e convincere sempre più persone a riflettere sulle proprie scelte e sul potere che queste hanno sulla vita degli animali, e su quella del nostro intero pianeta. 

La scelta spetta a ognuno di noi, se non sei ancora convinto scopri perché cambiare alimentazione può aiutarti a cambiare il mondo nel prossimo articolo.