OGNI DONAZIONE VALE X2 FINO AL 7 LUGLIO! AIUTACI ADESSO!

Non voltarti dall’altra parte

Ciao,

sono Sean, ho lavorato come investigatore sotto copertura per più di 24 anni e oggi sono il Direttore Internazionale delle investigazioni di Animal Equality.

Per tanti anni sono entrato in allevamenti e macelli di tutto il mondo con un unico scopo: documentare cosa accade dietro le loro porte chiuse e informare te, e quante più persone possibili, dei maltrattamenti subiti ogni giorno dagli animali allevati a scopo alimentare.

Devi sapere che non è affatto semplice infiltrarsi in queste strutture costruite appositamente per essere tenute nascoste e poste sotto continua sorveglianza.

Ma non è impossibile.

Animal Equality è riuscita a introdursi molte volte dietro le quinte di strutture per la macellazione, producendo 15 inchieste in tutto il mondo, di cui 9 solo in Italia.

Oggi, voglio raccontarti l’esperienza di uno dei nostri investigatori in un macello di maiali, una struttura che si dichiara particolarmente attenta al benessere animale, ma che al contrario nasconde una realtà terribile.

Gli animali che raggiungono i macelli ne hanno già viste tante: sono stati privati di ogni dignità e libertà negli allevamenti intensivi, sono sopravvissuti alle difficilissime condizioni di trasporto – dove in molti perdono la vita – sono stati spostati e maneggiati come oggetti, senza alcuna cura.

Raggiunto il luogo di macellazione, aspettano fuori da questi impianti imponenti e inospitali senza né cibo né acqua. Pieni di terrore, sono trattati alla pari di merci dentro una catena di montaggio.

“Finalmente”, dopo ore o addirittura giorni, arrivano alla gabbia preposta allo stordimento, processo obbligatorio per legge che dovrebbe rendere la loro fine meno straziante.

Qui inizia l’inferno degli inferni, perché la procedura non avviene quasi mai regolarmente: infatti ancora semi-coscienti, i maiali vengono sgozzati e dissanguati, restando agonizzanti in ascolto delle grida dei compagni, fino all’arrivo della morte.

Vorrei poterti dire che queste sono storie, fantasie da film horror. Purtroppo, invece, sono immagini reali che tornano a tormentarmi giorno e notte.

So cosa provi leggendo tutto questo: rabbia e impotenza per un dolore così inutile e ingiusto.

Queste sono le stesse emozioni che ho provato al principio del mio lavoro nei macelli, ma questi sentimenti, col tempo, sono stati sostituiti da una forte determinazione: grazie al lavoro che faccio in prima linea con Animal Equality, ora so di poter fare la differenza per tantissimi animali.

Ti voglio ricordare che nonostante il senso di sconfitta che proviamo davanti a tutto questo, un mondo più compassionevole per loro è possibile

Le investigazioni di Animal Equality hanno portato a cambiamenti significativi per gli animali di tutto il pianeta e i nostri sforzi sono costantemente sotto i riflettori della stampa, a dimostrazione che questo enorme problema diventa sempre più importante agli occhi dell’opinione pubblica.

Non possiamo lasciare che l’industria alimentare sfrutti senza limiti gli animali, dobbiamo smascherare le atrocità di macelli e allevamenti intensivi, sempre con nuove prove e nuove inchieste. Tutto questo si può cambiare con la forza della verità.

Ma non possiamo fare il nostro lavoro senza il tuo aiuto.

La fiducia dei nostri donatori ci permette di mantenere la libertà d’azione necessaria per raccogliere quelle immagini così forti e così violente che arrivano a colpire il pubblico e a convincere sempre più persone a supportarci.

Questo ci dà la forza per sensibilizzare e guidare le istituzioni verso cambiamenti che siano davvero radicali.

Grazie alle immagini che noi investigatori raccogliamo in questi luoghi, possiamo lavorare per far conoscere le nostre istanze e le problematiche degli animali confinati in macelli e allevamenti anche alle istituzioni europee e italiane. 

Ma non solo: le indagini servono anche per supportare campagne di raccolta firme che puntano a portare, attraverso un’unica voce, il messaggio dei cittadini che chiedono più rispetto per gli animali e più tutele a livello legislativo alle Istituzioni.

Con le testimonianze video che otteniamo, spingiamo le aziende ad adottare politiche volte a ridurre la sofferenza degli animali coinvolti nelle loro filiere. 

Per questo ti chiedo, se non l’hai ancora fatto, di supportare Animal Equality e il team investigativo attraverso una donazione: gli animali te ne saranno davvero grati.

Non c’è mai stato momento migliore di questo per sostenerci: infatti un generoso donatore ha deciso di darci la sua fiducia e si è impegnato a raddoppiare ogni donazione che riceveremo da oggi e fino al 7 luglio 2021.

È un gesto di grande valore per noi e un’opportunità incredibile per aiutare un numero altissimo di animali a ottenere condizioni di vita migliori.

Grazie per essere al nostro fianco e a quello dei più indifesi.

Con gratitudine,

Sean