IL TUO AIUTO VALE DOPPIO ANCORA PER POCO! DONA ORA

Attivista condannato al carcere per aver salvato degli animali


L’avvocato Wayne Hsiung, attivista dell’Organizzazione animalista Direct Action Everywhere, è stato condannato a 90 giorni di carcere e 2 anni di libertà vigilata

Animal Equality si è unita alle altre organizzazioni per la protezione degli animali e a circa 100 sostenitori per mostrare il proprio sostegno a Wayne Hsiung, avvocato e attivista che recentemente condannato dalla legge per aver salvato diversi animali malati e morenti da alcuni allevamenti intensivi.

Wayne è stato condannato a 90 giorni di reclusione e a 2 anni di libertà vigilata, durante i quali non potrà parlare con i suoi colleghi di Direct Action Everywhere.

Il procedimento giudiziario insolito e la censura attorno al caso in questione hanno portato molti a chiedersi se l’influenza dell’industria alimentare abbia avuto un ruolo in questa condanna

Hsiung fa parte dell’organizzazione per la protezione degli animali DxE (Direct Action Everywhere) ed è stato condannato per due reati minori e uno penale. Gli allevamenti da cui gli animali sono stati salvati riforniscono aziende come Whole Foods e Costco. In questi luoghi, Hsiung e più di 100 attivisti hanno documentato trattamenti crudeli e abbandono nei confronti degli animali. 

Credit Andrew Skowron

Animal Equality a sostegno di Hsiung

Sharon Núñez, presidente di Animal Equality e Jose Valle, vicepresidente esecutivo, si sono recati a Santa Rosa, in California, per mostrare il loro sostegno a nome di Animal Equality a Wayne Hsiung.

Nonostante lo schiacciante sostegno pubblico all’attivista, il giudice ha stabilito che i filmati raccolti da DxE negli allevamenti non fossero ammessi in aula e a Hsiung è stato proibito di parlare con la stampa nel corso dei due mesi di processo.

Schizzo di Hsiung in aula. Credit: Direct Action Everywhere

Come organizzazione vogliamo mostrare il nostro sostegno e la nostra solidarietà a Wayne Hsiung e a Direct Action Everywhere. Chi salva gli animali non dovrebbe finire in prigione, dovrebbe essere applaudito e gli animali dovrebbero essere rispettati. Questo è un fallimento della giustizia e della compassione.

Sharon Núñez, Presidente.

Raddoppia il tuo impatto per gli animali

Per contrastare l’industria della carne, che cerca di impedire il nostro lavoro ogni giorno, abbiamo bisogno di risorse economiche.

Per questo ci siamo prefissati di ottenere, entro la fine dell’anno, 450 nuove donazioni mensili

Questo è il momento migliore per starci accanto perché un generoso donatore raddoppierà ogni nuova donazione mensile che riceveremo entro il 31 dicembre e fino al raggiungimento di 300mila euro raccolti per gli animali in Italia.

La somma che riceveremo alla fine della campagna verrà raddoppiata dal generoso donatore e servirà a supportare i nostri progetti internazionali come quelli che stiamo portando avanti in Brasile, Messico e India.

Fai una donazione entro il 31 dicembre per vedere duplicato il tuo impatto e lottare al fianco dei più indifesi!

Ricorda che tutte le donazioni sono fiscalmente deducibili o detraibili secondo i limiti indicati dalla legge

Cosa sono i salvataggi allo scoperto?

Durante i “salvataggi allo scoperto”, gli attivisti soccorrono animali malati o morenti dagli allevamenti intensivi e li portano in salvo. Se sopravvivono dopo aver ricevuto le cure veterinarie, gli animali vengono portati nei santuari, dove i volontari forniscono loro rifugio. 

I salvataggi come quelli portati avanti da Wayne Hsiung avvengono deliberatamente alla luce del sole, con uno o più partecipanti che espongono la propria identità con grande rischio personale. L’obiettivo è mostrare ai consumatori la verità sugli allevamenti intensivi e chiedere cambiamenti legislativi per gli animali. 

Protezione degli animali: chi è davvero sotto accusa?

Le accuse contro Hsiung – e altri due membri della DxE – sono state mosse dopo il salvataggio allo scoperto di 70 anatre e polli presso gli allevamenti di Reichardt Duck Farm, Sunrise Farms e Petaluma Poultry. 

Le accuse rivolte verso l’attivista Cassandra King sono state ritirate, mentre il secondo attivista denunciato, Priya Sawhney, ha accettato il patteggiamento. Nonostante le accuse nei suoi confronti siano cadute, King non si pente di aver salvato gli animali bisognosi

Anche se non sono più coinvolta nel processo, voglio dire che non penso di aver fatto nulla di sbagliato salvando animali sottoposti a crudeltà che dovrebbero essere sanzionate.

Il filmato di DxE mostra anatre e polli morti o malati intrappolati nelle gabbie. L’organizzazione per gli animali ha portato da un veterinario sia animali ancora vivi, sia animali morti e le analisi hanno stabilito che alcuni corpi erano in avanzato stato di decomposizione. 

Credit Andrew Skowron

Le accuse presentate finora da Petaluma Poultry sono state respinte: si è infatti scoperto che l’azienda vendeva i propri polli come ruspanti, ma questi non erano affatto allevati all’aria aperta. In questo caso tutte le accuse di furto contro Hsiung sono state ritirate. 

Durante il processo, Hsiung ha affermato che prima del salvataggio avvenuto presso la Sunrise Farms, DxE aveva comunicato alle forze dell’ordine locali gli abusi in atto presso la struttura, ma queste non sono mai intervenute per fermare le violenze.

L’industria della carne ha un ruolo in questa condanna?

Nonostante le prove schiaccianti di crudeltà nei confronti degli animali, la giudice Laura Passaglia ha accolto la richiesta degli avvocati di Costco e Whole Foods, proibendo a Hsiung di parlare alla stampa dei ritrovamenti fatti da DxE. Nel frattempo, quasi tutte le prove e le testimonianze degli abusi commessi sugli animali sono state bandite dall’aula del tribunale, insieme alla presenza dei fotografi durante il processo. 

Foto Credit: Direct Action Everywhere

Come se non bastasse, Passaglia ha vietato l’ingresso in aula di telecamere e disegnatori. Gli esperti sostengono che la giudice abbia violato il protocollo abituale consentendo all’accusa di interrogare i testimoni della difesa senza l’intervento della giuria. Passaglia ha inoltre negato anche la presenza di un veterinario come potenziale testimone. I giurati hanno quindi avuto il compito di emettere un verdetto senza poter valutare alcuna prova di quanto documentato negli allevamenti. 

I giurati hanno dovuto raggiungere un verdetto senza alcuna prova ottenuta negli allevamenti. Quando la giuria si è divisa, gli esperti hanno notato che il giudice Passaglia li ha esortati a continuare a deliberare per evitare l’annullamento del processo.

Essere puniti e imprigionati per aver mostrato misericordia e gentilezza. Questo è il mondo di avidità e corruzione che dobbiamo affrontare. Ma la maggior parte delle persone è dalla nostra parte, anche se non lo sa ancora.

Attivista del Rifugio per animali di Lancaster

Il diritto di salvare gli animali

L’industria alimentare etichetta il salvataggio allo scoperto come “furto”, per questo chi salva gli animali rischia spesso pesanti pene detentive, ma spesso in passato in altri casi riguardanti ​​salvataggi a volto scoperto, i giudici hanno infatti esteso il diritto al salvataggio di animali domestici anche agli animali allevati.

Chi salva gli animali dagli allevamenti, infatti, spesso paragona il suo operato a chi rompe un finestrino per salvare un cane intrappolato in un’auto sotto il sole.

Niente carcere per chi maltratta gli animali, ma carcere per chi li salva da chi li maltratta? La parola ingiustizia non potrebbe essere definita in modo più chiaro.

Joey Carbstrong – Utente Instagram

Credit Andrew Skowron

Lo stesso Hsiung è stato arrestato numerose volte per le sue azioni coraggiose a favore degli animali. Ogni volta, gli attivisti per i diritti degli animali in tutto il mondo hanno applaudito il suo sacrificio personale e protestato in difesa del “diritto al salvataggio”. 

Ciò di cui non posso scusarmi è difendere gli animali dall’essere messi in gabbia, torturati e lasciati morire di fame sul pavimento di un allevamento intensivo. Ciò che abbiamo fatto a queste gentili creature su questa Terra è, sia per dimensioni che per gravità, la più grande fonte di terrore e sofferenza nella storia della nostra specie.

Wayne Hsiung

Come aiutare chi salva gli animali

Chi effettua i salvataggi rischia la vita e la libertà affinché il mondo possa conoscere la verità sull’allevamento intensivo. Nel frattempo, l’industria zootecnica tenta di nascondere lo sfruttamento degli animali per proteggere i propri profitti. 

Un consumatore informato, infatti, è il peggior nemico dell’industria alimentare. Anche tu però puoi proteggere polli, anatre, mucche e maiali sostituendo carne, latticini e uova con alimenti 100% ​​vegetali. 

In questo modo non solo dirai “basta” all’avidità e alla corruzione dell’industria, ma invierai anche un messaggio a politici e legislatori: gli animali, e chi li salva dalla sofferenza, non devono più subire alcun tipo di soprusi.

AMICI, NON CIBO!

Passare ad un’alimentazione 100% vegetale è facile se sai come farlo!

Scopri tutti i consigli sul nostro sito dedicato.


Le più lette