OGNI DONAZIONE VIENE RADDOPPIATA AIUTA GLI ANIMALI ORA

La nostra storia

CAMBIAMO IL MONDO PER GLI ANIMALI


Sin dalla sua fondazione nel 2006, migliaia di persone si sono unite ad Animal Equality per cambiare il destino degli animali sfruttati in tutto il mondo. Abbiamo fatto parecchia strada insieme: da un ristretto gruppo di attivisti siamo passati, nel giro di pochi anni, ad un team internazionale con uffici in tre diversi continenti e migliaia di volontari.

Ecco il riassunto del lavoro che abbiamo portato avanti in poco più di un decennio:

2022

SETTEMBRE

TORIDOLL Holdings Corporation, una delle più grandi aziende di ristorazione del mondo con sede in Giappone, ha annunciato un impegno nel rifornirsi di uova e ovoprodotti al 100% provenienti da allevamenti senza gabbie. Si tratta del più grande impegno di una multinazionale giapponese per le galline allevate in gabbia. L’impegno fa seguito alla collaborazione tra Toridoll e Open Wing Alliance, una coalizione globale di oltre 90 importanti organizzazioni per la protezione degli animali presente in 63 Paesi e con cui collaboriamo attivamente.

SETTEMBRE

Animal Equality ha organizzato un’udienza pubblica presso l’Assemblea statale di San Paolo insieme a diverse organizzazioni per la tutela degli animali, dell’ambiente e della salute. Abbiamo stilato una lettera ufficiale da inviare al Senato e che metterà in evidenza tutti i danni che la legge sull’autocontrollo potrebbe portare agli animali, all’ambiente e alla popolazione.

SETTEMBRE

Il Governo spagnolo ha imposto alle strutture di macellazione di installare telecamere di videosorveglianza. Significa che più di 700 strutture, in tutta la Spagna, dovranno installare telecamere a circuito chiuso. Per il momento il decreto concede agli operatori stessi l’autorità di controllare il proprio operato. Animal Equality valuta positivamente l’approvazione di questo decreto, ma lo riterrà insufficiente fino a quando non saranno enti esterni e indipendenti a revisionare i filmati.

SETTEMBRE

RIU Hotels & Resorts si è impegnata pubblicamente a garantire - entro la fine del 2025 - che il 100% delle uova consumate in tutti i suoi hotel e presenti in tutti i suoi prodotti provenga da galline allevate senza gabbie. L’impegno di RIU, che ha sede in America, in Europa, in Africa e in Asia impatterà positivamente oltre 375.000 galline ogni anno.

AGOSTO

È legge: grazie a una campagna promossa da Animal Equality la Camera ha approvato, con un voto definitivo, lo stop alla strage dei pulcini maschi. Si tratta di un risultato storico per i diritti degli animali in Italia. Entro il 2026 il Governo italiano dovrà quindi introdurre misure per vietare l’uccisione sistematica dei pulcini all’interno dell’industria delle uova. Progressivamente verranno risparmiati tutti quei pulcini che vengono triturati vivi o soffocati – tra i 25 milioni e i 40 milioni all’anno.

LUGLIO

In India Animal Equality ha pubblicato un’indagine sotto copertura svolta all’esterno di un allevamento di bufale vicino a Calcutta. Abbiamo filmato dei lavoratori che maltrattavano una femmina di bufalo mentre cercavano di caricarla su un camion per il trasporto. Le immagini catturate mostrano gli operatori picchiarla, torcerle la coda per provocarle dolore e spingerle violentemente e ripetutamente un bastone nei genitali. Animal Equality ha denunciato questi crimini affinché i responsabili siano perseguiti e presentato le prove di questa tortura all’Animal Welfare Board of India, che ha sporto denuncia alla polizia di Calcutta.

LUGLIO

Animal Equality ha pubblicato la più ampia indagine mai realizzata da un’organizzazione che documenta la sofferenza emotiva e fisica di mucche, maiali e pecore in più di 30 macelli in 13 stati del Messico, investigati nell’arco di sei anni. I nostri investigatori hanno filmato operatori che colpivano gli animali e li prendevano a calci, animali che gridavano e tentavano disperatamente la fuga. Abbiamo anche trovato mucche e maiali ancora coscienti durante la macellazione a causa di metodi di stordimento inefficaci.

LUGLIO

L’ultima indagine di Animal Equality all’interno di un allevamento di polli a rapido accrescimento in Italia ha dimostrato che questi animali vivono in condizioni spaventose. Abbiamo documentato polli morti e in decomposizione lasciati tra quelli vivi, polli che soffrono di lesioni dovute al loro peso e alla loro taglia e polli che vivevano in lettiere impregnate di urina e sporche di letame. A seguito delle nostre inchieste abbiamo lanciato una petizione rivolta al Governo italiano per chiedere il bando dei polli broiler a rapido accrescimento, che in Italia costituiscono il 90% dei polli allevati per la loro carne. Inoltre abbiamo anche denunciato alla Commissione europea tutti gli stati dell’Unione che consentono l’allevamento di queste razze, intrinsecamente crudeli e di fatto contro le principali norme europee per la protezione degli animali.

LUGLIO

Dopo le negoziazioni con Animal Equality, Mantiqueira, il più grande produttore di uova del Sudamerica, ha dichiarato di impegnarsi a non acquistare più uova da incubatoi che uccidono pulcini maschi non appena saranno disponibili su larga scala le tecnologie in-ovo sexing. Questo impegno risparmierà, in futuro, 7 milioni di pulcini maschi all’anno.

LUGLIO

Animal Equality sta perseguendo i proprietari della “fattoria degli orrori” in Spagna, dove abbiamo rivelato, con il programma televisivo Salvados, maiali affetti da malformazioni, deformità e, in alcuni casi, cannibalismo. A ogni imputato è stata inflitta una pena detentiva di 3 anni e il divieto di svolgere qualsiasi professione legata agli animali per nove anni.

LUGLIO

Animal Equality ha lanciato una campagna contro Compass Group perché il gruppo non sta mantenendo la promessa di vietare le gabbie per le scrofe che ha annunciato dieci anni fa. Attualmente il 90% dei maiali acquistati e venduti all’interno della filiera di Compass è nato da scrofe che hanno trascorso un terzo della loro vita chiuse in gabbia.

LUGLIO

Animal Equality ha presentato il primo incontro parlamentare del Regno Unito incentrato sulla regolamentazione della macellazione dei pesci. Durante l’incontro si è discussa la necessità di aumentare le tutele legali per i pesci allevati per la loro carne, che per il momento non ricevono nessuna protezione.

LUGLIO

Animal Equality ha presentato un’iniziativa per riconoscere la sensibilità degli animali nella Costituzione nello stato di Nuevo León, in Messico. Questo riconoscimento sarà essenziale per proteggere gli animali del Nuevo León, dove in più di 42 milioni vengono uccisi ogni anno per la loro carne.

GIUGNO

Il nostro team legale ha incontrato la Commissione di Sicurezza e Giustizia dei Cittadini e la Commissione di Studi e Analisi Legislativa del Congresso di Hidalgo per discutere dell’urgenza e della necessità di fornire un quadro giuridico per proteggere gli animali negli allevamenti intensivi.

GIUGNO

Animal Equality ha intentato una causa contro un incubatoio in California, che alleva circa 3,3 milioni di pulcini a seguito di una nostra indagine sotto copertura del 2021, che rivelava come i pulcini venissero schiacciati, annegati e mutilati. Per questo motivo, chiediamo alla giustizia di impedire all’azienda di continuare a mettere in atto pratiche commerciali illegali.

GIUGNO

Animal Equality ha indagato tre macelli certificati a livello statale e municipale per dimostrare come gli animali imprigionati nella filiera alimentare soffrano già enormemente, nonostante la regolamentazione già esistente. La nostra indagine ha svelato dipendenti che prendevano a calci gli animali, li uccidevano quando erano ancora coscienti, li trascinavano con delle corde e torcevano le loro code. La cosiddetta ‘legge sull’autocontrollo’, introdotta dal Ministero dell’Agricoltura brasiliano, vorrebbe ridurre la supervisione governativa all’interno dei macelli. Animal Equality, altre organizzazioni per la protezione degli animali e l’Associazione degli Ispettori hanno inviato due lettere aperte al Senato brasiliano, chiedendo di rinviare il voto in sessione plenaria per questo decreto e di organizzare una nuova audizione pubblica.

GIUGNO

Animal Equality, insieme ai suoi sostenitori, chiede ai legislatori leggi per proteggere gli animali e porre fine agli allevamenti intensivi.

MAGGIO

La campagna #EUforAnimals chiede ai membri del Parlamento europeo di sostenere l’introduzione del Commissario Europeo per il benessere degli animali, figura indispensabile che sarebbe direttamente responsabile della salute, della sicurezza alimentare e del benessere degli animali in tutto il continente.

MAGGIO

A Madrid gli attivisti di Animal Equality hanno chiesto al Governo di impegnarsi a porre fine all’alimentazione forzata a cui ogni anno in Spagna vengono sottoposte più di 1 milione di anatre e oche per la produzione di foie gras.

APRILE

Animal Equality ha pubblicato un’indagine sul trasporto di agnelli dall’est Europa ai macelli italiani durante le festività pasquali. Le immagini che abbiamo raccolto mostrano agnelli che viaggiano in camion affollati, con spazio insufficiente che impedisce loro di stare in piedi, sistemi di abbeveramento non funzionanti, sistemi di monitoraggio della temperatura danneggiati e la mancanza di divisori tra gli animali con le corna e animali senza corna.

APRILE

L’Animal Sentience Bill è passato attraverso le Camere del Parlamento e ha ottenuto il Royal Assent, riconoscendo ufficialmente per legge gli animali - compresi decapodi e cefalopodi - come esseri senzienti. Animal Equality si batte per questa tutela giuridica dal 2019 come parte della coalizione Better Deal for Animals, che comprende 20 tra le principali organizzazioni per la protezione degli animali del Regno Unito.

APRILE

Animal Equality ha presentato in Messico una proposta di legge per riconoscere tutti gli animali con un sistema nervoso complesso come esseri senzienti con tutele legali. Se la proposta di legge sarà approvata, l’iniziativa modificherà l’articolo quattro della Costituzione degli Stati Uniti Messicani e garantirà la protezione degli animali.

MARZO

Con una petizione lanciata quest’anno chiediamo al Governo italiano, al Ministro della Salute e al Ministro delle Politiche Agricole di proibire l’allevamento dei polli a rapido accrescimento. Le nostre indagini infatti dimostrano che questi animali, fin dalla nascita, soffrono di diversi problemi genetici, tra cui disturbi cardiaci e respiratori, fratture ossee, impossibilità di movimento e morte prematura. Secondo Animal Equality allevare animali con tali distorsioni genetiche è una grave violazione delle norme di protezione del benessere animale europee e italiane.

MARZO

I nostri investigatori in Messico hanno svelato i maltrattamenti e le dolorose mutilazioni che i maiali subiscono poco dopo la nascita. L’indagine è stata riportata da alcuni dei più importanti media del paese e ha aiutato a sensibilizzare milioni di persone sulle implicazioni del consumo di carne e a incoraggiarle a ridurre o eliminare la carne dalla loro alimentazione.

FEBBRAIO

Animal Equality ha pubblicato un’indagine scioccante svolta all’interno di Madox Farm, un allevamento di mucche in Galles. Il nostro investigatore ha documentato lavoratori che prendono a calci e pugni le mucche sul muso e sullo stomaco, torcono loro la coda e le colpiscono con affilate pale di metallo. Il filmato è andato in onda su BBC One durante la trasmissione Panorama, uno dei più importanti programmi televisivi del paese.

FEBBRAIO

Abbiamo lanciato la nostra campagna per chiedere ai governi e alle istituzioni di vietare l’alimentazione forzata di anatre e oche per la produzione di foie gras anche negli Stati Uniti. Sono state decine di migliaia le persone che si sono unite alla nostra petizione per chiedere di mettere al bando questo alimento crudele, la cui produzione causa sofferenze inimmaginabili a milioni di animali ogni anno. Il nostro lavoro con le istituzioni statali e locali mira ad arrivare a un divieto permanente in tutti gli Stati Uniti.
2021

DICEMBRE

Per la prima volta, in un’investigazione sul trasporto di animali vivi, abbiamo reso pubblici i nostri ritrovamenti giorno per giorno in un vero e proprio diario di bordo. Il team investigativo di Animal Equality ha seguito le rotte di diversi autotrasportatori con la collaborazione di Animal Welfare Foundation (AWF) e dell’Ente Nazionali Protezione Animali (ENPA). Abbiamo seguito e segnalato alle autorità mezzi provenienti da diversi paesi dell’Est Europa che trasportavano agnelli giovanissimi, quasi certamente non svezzati. Gli animali soffrivano fame e sete, viaggiando al gelo e ammassati in centinaia su mezzi inadeguati.

DICEMBRE

Dopo 18 mesi di lavoro, la Commissione d’inchiesta sulla protezione degli animali durante il trasporto (ANIT) ha votato una bozza del report e delle nuove raccomandazioni.
La Commissione ha riconosciuto la scarsa attuazione dell’attuale regolamento sui trasporti, soprattutto nei casi di trasporto extra-UE.
Il regolamento sarà rivisto e per il voto finale al Parlamento europeo, e Animal Equality continuerà a lavorare affinché il sistema attuale di trasporto di animali vivi cambi radicalmente.

DICEMBRE

A poco più di un anno dall’inizio della nostra campagna “Stop Strage dei Pulcini Maschi” è stato presentato un emendamento al Governo italiano per chiedere di introdurre il divieto di abbattimento selettivo dei pulcini maschi, considerati scarti all’interno dell’industria delle uova.

NOVEMBRE

Dopo sei mesi di campagna rivolta al gruppo Gros, il colosso della grande distribuzione romana, si è impegnato a eliminare totalmente dal proprio approvvigionamento uova provenienti da allevamenti di galline in gabbia entro il 2024.

NOVEMBRE

Abbiamo rilasciato un reportage sull’allevamento intensivo in Lombardia, dove l’85% delle emissioni di ammoniaca e gas terra nell’aria sono causate proprio dall’allevamento intensivo e dove i terreni vengono avvelenati dallo sversamento di liquami nocivi.

OTTOBRE

Animal Equality rilascia un’investigazione inquietante realizzata in un macello a Hidalgo, in Messico, il 22° indagato dal team messicano. Le immagini raccolte dagli investigatori hanno documentato atti di estrema crudeltà commessi dagli operatori nei confronti degli animali e mancanza di rispetto delle normative sulla macellazione.

OTTOBRE

Abbiamo lanciato una serie di iniziative per chiedere al Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli e al Ministro della Salute Roberto Speranza di bloccare il nuovo sistema di certificazione che permetterà di certificare con la dicitura di “benessere animale” carne proveniente da allevamenti in cui avvengono mutilazioni e gli animali soffrono costantemente.

OTTOBRE

Si è chiusa la prima parte della campagna No Animal Left Behind, “Nessun animale sia lasciato indietro” che abbiamo lanciato insieme a più di 80 organizzazioni europee per chiedere una revisione completa di tutta la legislazione che riguarda gli animali allevati a scopo alimentare in Europa affinché i loro diritti siano presi in considerazione dalla legge.

OTTOBRE

YUM! Brands, società di cui fanno parte catene come KFC, Pizza Hut e Taco Bell, ha pubblicato un impegno a non rifornirsi da allevamenti di galline allevate in gabbia entro il 2026 per la maggior parte delle sue sedi ed entro il 2030 su scala globale.

OTTOBRE

Subway, la più grande catena di fast food al mondo ha sottoscritto l’European Chicken Commitment, un impegno che ridurrà drasticamente le sofferenze di milioni di polli coinvolti nella sua catena di approvvigionamento. Questo traguardo storico è stato raggiunto insieme alla coalizione Open Wing Alliance.

SETTEMBRE

Il nostro team investigativo in India ha documentato come diversi wet market siano ancora aperti e molto frequentati, nonostante l’Autorità per la sicurezza alimentare e gli standard dell’India (FSSAI) abbia vietato ai venditori di carne la macellazione di animali vivi sul posto.

SETTEMBRE

Nel Regno Unito Animal Equality, insieme ad un gruppo di sostenitori e attivisti per i diritti degli animali, ha consegnato al primo ministro inglese oltre 225.000 firme per chiedere il divieto di importazione del foie gras. Il Governo inglese ha infatti preso in considerazione di rendere illegale l’importazione di alimenti prodotti tramite alimentazione forzata, pratica che renderebbe di fatto impossibile trarre profitto dalla vendita del foie gras.

SETTEMBRE

Abbiamo lanciato una campagna internazionale che mostra come l'industria della carne sia la causa principale della devastazione ambientale del Brasile, ma non solo, anche dell’intero Pianeta. Gli incendi e la deforestazione sregolata continuano a far soffrire milioni di animali e stanno radendo al suolo l’Amazzonia, le zone paludose del Pantanal e le savane del Cerrado. Animal Equality sta sollecitando i membri del Congresso Nazionale del Brasile e i responsabili politici di tutto il mondo a fare tutto ciò che è in loro potere per mettere fine alla devastazione causata dall'industria della carne in Brasile.

LUGLIO

Lo Stato di Puebla, in Messico, ha approvato una legge che vieta i macelli clandestini e la macellazione di animali senza stordimento. Il Congresso dello Stato messicano di Puebla ha approvato quasi all’unanimità il disegno di legge con 34 voti a favore, 0 contrari e 2 astensioni. Questo è un risultato storico che porterà un impatto positivo su circa 100 milioni di animali.

GIUGNO

Dopo anni di campagne da parte della coalizione End The Cage Age, a cui Animal Equality si è unità nel 2018, il 30 giugno la Commissione europea ha votato a favore dell’eliminazione delle gabbie per animali da allevamento in tutta l’Unione europea (UE), con l’obiettivo di vietarle completamente entro il 2027. Questa legislazione avrà un impatto su circa 300 milioni di animali ogni anno.

GIUGNO

La campagna di Animal Equality per vietare i wet market in tutto il mondo ha vinto il premio #Campaign4Animals 2020, premio è creato e promosso da Eurogroup for Animals, un'organizzazione Europea per la difesa degli animali. Eurogroup comprende ben 77 associazioni e organizzazioni che condividono lo stesso obiettivo: migliorare il benessere del maggior numero possibile di animali attraverso un lavoro di pressione politica e di sensibilizzazione pubblica. La campagna ha ricevuto questo riconoscimento per il grande impatto avuto sugli animali, per come ha mobilitato i sostenitori e per il modo in cui ha risposto alla crisi dovuta alla pandemia di COVID-19.

GIUGNO

Il Parlamento europeo ha esortato la Commissione a sviluppare delle proposte per vietare l’alimentazione forzata per la produzione di foie gras. Questo potrebbe segnare una svolta epocale: la fine della crudele produzione del foie gras in tutti gli stati membri.

GIUGNO

Il 17 giugno 2021 abbiamo consegnato mezzo milione di firme alle Nazioni Unite (ONU) per chiedere il divieto di vendita e macellazione di animali vivi nei wet market, insieme alle lettere che invitano l’ONU a riconoscere pubblicamente i rischi che questa attività comporta per la salute globale e sollecitano i responsabili politici di tutto il mondo a limitare la vendita di animali vivi nei wet market.

GIUGNO

Abbiamo rilasciato un’inchiesta shock che documenta cosa succede in un macello industriale in provincia di Cremona, Zema Srl, dove vengono uccisi circa 3.000 maiali a settimana. Inoltre abbiamo segnalato alle autorità competenti violazioni delle norme di benessere animale, maltrattamenti e uccisioni crudeli con due esposti presso la Procura di Cremona e una denuncia per pubblicità ingannevole presso l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

MAGGIO

In Brasile, Animal Equality ha pubblicato un’indagine scioccante sulle pratiche di macellazione delle mucche gravide messe in atto dell'industria della carne. Il filmato è uno dei più inquietanti che abbiamo mai filmato e mostra la sofferenza indicibile delle mucche e vitelli strappati brutalmente alle madri. Con il nostro lavoro di pressione politica abbiamo esortato il Ministero brasiliano dell’agricoltura, del bestiame e dell’approvvigionamento a vietare il crudele massacro di mucche gravide e a sanzionare i trasgressori.

APRILE

Animal Equality ha pubblicato un’indagine sull’azienda scozzese P&G Sleigh Pig Unit, un allevamento certificato come attento agli standard di benessere animale e approvato dalla Scottish Society for the Prevention of Cruelty to Animals. I nostri investigatori hanno scoperto che si trattava dell’ennesimo caso in cui la legge veniva aggirata e i consumatori ingannati, infatti abbiamo documentato maiali che subiscono atroci maltrattamenti e vivono in condizioni vergognose. A seguito delle nostre scoperte, il proprietario dell’allevamento e figura di spicco del settore, si è dimesso da Presidente del Pig Standard Setting Committee di Quality Meat Scotland, l'organizzazione responsabile della certificazione per la qualità e gli standard di benessere animale.

APRILE

Abbiamo prodotto un report che descrive nel dettaglio l'impatto allarmante che gli allevamenti intensivi hanno sul territorio messicano. Per testimoniare questo fenomeno abbiamo girato il documentario “Il Nemico del pianeta” che mostra i visibili danni ecologici a Jalisco, uno degli stati messicani in cui vengono allevati e macellati più animali. Di fronte a queste prove, Animal Equality ha presentato 44 denunce alle autorità locali e ha chiesto la chiusura delle strutture.

MARZO

Animal Equality ha denunciato due navi, la Karim Allah e la Elbeik, che trasportavano migliaia di bovini in condizioni atroci nel Mediterraneo, segnalando procedure scorrette e omissioni messe in atto dalle autorità dei porti di Tarragona e Cartagena. Le due navi sono state rimbalzate da un porto all’altro per una sospetta epidemia di lingua blu, ma per gli animali a bordo non è stata prevista alcuna tutela. Un’istanza di ispezione è stata presentata al Ministero della Salute in Italia, mentre l’altra al Ministero dell’Agricoltura spagnolo.

FEBBRAIO

In India, Animal Equality ha denunciato gli abusi e i crimini dell’industria della pesca e dell'acquacoltura mostrando le condizioni terribili in cui vengono allevati i pesci negli allevamenti intensivi e lo sfruttamento selvaggio di risorse preziose come l'acqua e la terra. I nostri investigatori hanno documentato anche violazioni dei diritti umani, con bambini che macellano il pesce in modo cruento, e gravi danni all’ambiente circostante.

FEBBRAIO

Animal Equality ha pubblicato un’indagine che denuncia la crudeltà sugli animali e l’inquinamento causati da un’allevamento intensivo di maiali in Spagna. I nostri investigatori si sono recati in Catalogna, dove si trova la più alta concentrazione di allevamenti intensivi di maiali del paese. Non solo l’allevamento non era conforme alle normative spagnole sul benessere dei maiali, ma le prove mostravano anche abusi sugli animali, pericolosi problemi legati alle condizioni igienico-sanitarie e possibili reati ambientali.

FEBBRAIO

In collaborazione con il programma televisivo di Licia Colò ”Eden: un pianeta da salvare”, abbiamo pubblicato una nuova inchiesta che svela la crudele realtà in cui vengono allevati i maiali in Lombardia, in un maxi allevamento del Gruppo Bompieri, colosso del settore che commercializza i suoi prodotti come “eccellenze Made in Italy”. Abbiamo realizzato una mini serie investigativa in 4 episodi, la prima nella storia della nostra attività d’inchiesta.

FEBBRAIO

Animal Equality ha investigato un macello della Scottish Salmon Company, società che rifornisce i maggiori supermercati del Regno Unito e che esporta in oltre 20 paesi del mondo. Il filmato, girato da un investigatore sotto copertura, è il primo del suo genere a essere rilasciato pubblicamente e mostra la brutalità con cui vengono uccisi i salmoni allevati a scopo alimentare. Anche se nella struttura di macellazione sono presenti dispositivi di stordimento, numerosi salmoni sono stati macellati in stato di evidente coscienza.

GENNAIO

Si è chiusa la vicenda legale iniziata nel 2020 contro Champion Petfoods, presentata da Animal Equality presso la Corte Suprema del Distretto di Columbia. L’azienda produttrice di alimenti per animali domestici promuoveva alcuni prodotti definendoli “pescati in natura”, mentre erano in realtà provenienti da allevamento. Grazie al nostro lavoro Champion Petfoods ha corretto la dicitura sul suo sito web e ha promesso maggiore trasparenza riguardo alla provenienza del pesce.
2020

DICEMBRE

A seguito del dialogo intrattenuto con Animal Equality, il colosso del discount MD si distanzia ufficialmente dalle uova prodotte da galline rinchiuse in gabbia e pubblica sul proprio sito una politica di benessere animale, nella quale chiarisce la propria posizione contraria all’utilizzo delle gabbie e di sistemi combinati per galline ovaiole, impegnandosi a completare la transizione su tutte le proprie referenze entro il 31 dicembre 2022.

DICEMBRE

Abbiamo rilasciato nuove sconvolgenti immagini che i nostri investigatori hanno raccolto in Cina per documentare il crudele commercio della carne di cane e di gatto e delle loro pellicce. Infatti, nonostante la recente decisione della Cina di smettere di classificare i cani come animali da bestiame, nulla è davvero cambiato. Grazie ai nostri investigatori e a i coraggiosi attivisti locali abbiamo provato che il commercio di carne di cani e gatti infatti non si è fermato: in alcune aree della Cina questi animali vengono ancora rapiti, picchiati con spranghe, rinchiusi in gabbia e macellati sulle bancarelle dei wet market per essere venduti ai clienti in cerca di carne fresca.

DICEMBRE

Assoavi, l’associazione di categoria che rappresenta i maggiori produttori di uova nel nostro Paese, a seguito dell’appello e del lavoro di sensibilizzazione di Animal Equality ha dichiarato il suo impegno per l’introduzione dell’in-ovo sexing in Italia.Grazie a questa vittoria, sarà progressivamente evitata l’uccisione di ben 25 milioni di pulcini ogni anno in Italia.

NOVEMBRE

Nove mesi dopo che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la pandemia di COVID-19, Animal Equality rilascia una nuova indagine che mostra che i wet market in Cina sono ancora aperti. Il filmato è stato girato in Cina nel maggio 2020 con l'aiuto di coraggiosi attivisti locali e rivela che, nonostante la pandemia, nei mercati di animali vivi si continuano a vendere e uccidere animali esotici e non, riunendo specie che in natura non vivrebbero mai insieme.

OTTOBRE

In collaborazione con il Daily Mail, il quotidiano più letto del Regno Unito, Animal Equality rilascia una nuova indagine con scene angoscianti di sofferenza animale filmate all'interno di un allevamento di galline ovaiole nel West Sussex, in Inghilterra.In questo grande allevamento, vino in gabbia circa 320.000 galline che depongono ogni anno 72 milioni di uova.

OTTOBRE

Animal Equality rilascia una nuova indagine che mostra la brutalità e i maltrattamenti subiti dagli animali che dalla Spagna vengono trasportati in Medio Oriente per la macellazione secondo il rituale Halal. L'indagine, realizzata da Animals International e Animal Welfare Foundation in collaborazione con Animal Equality e Compassion in World Farming, rivela l'enorme sofferenza degli animali durante il viaggio, così come la crudeltà della loro uccisione nei macelli del Medio Oriente.

SETTEMBRE

Circa 1 milione e 300 mila firme raccolte per la campagna europea End the Cage Age, di cui siamo tra i principali promotori, sono state ufficialmente consegnate alla Commissione europea, che ha a disposizione 3 mesi di tempo per discutere una eventuale proposta di legge per vietare l'allevamento in gabbia in tutta Europa.

SETTEMBRE

Animal equality lancia una campagna prendendo di mira le aziende di produzione di piatti pronti Gooble, Home Chef e Yumble per la mancanza di impegno pubblico a favore del benessere animale nei loro fornitori di carne di pollo. La campagna include una petizione richiamando i dirigenti a prendere seriamente il benessere animale, impegnandosi pubblicamente ad adottare standard di protezione che diminuirebbero potenzialmente la sofferenza di milioni di polli uccisi nella loro filiera.

AGOSTO

Animal Equality, parte di una coalizione, presenta una petizione di emergenza al dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti (USDA) per evitare che i fondi per l’emergenza COVID-19 siano impiegati a favore degli allevamenti intensivi.

AGOSTO

Animal Equality Italia pubblica il primo mini corso di cucina vegetale a marchio Love Veg, in collaborazione con due chef, educando il pubblico su quanto sia facile fare un barbecue completamente a base vegetale, senza però rinunciare al gusto.

AGOSTO

Animal equality rilascia immagini che mostrano la sofferenza degli animali in 8 allevamenti di polli, con filmati sotto copertura che rivelano l’agonia di migliaia di animali ogni giorno. Alcuni allevamenti sono gestiti da Moy Park, uno dei più grandi produttori di carne di pollo nonché fornitore di McDonald’s, così come dei supermercati Tesco e Ocado. L’investigazione è apparsa su “The Independent”, prestigioso quotidiano britannico.

AGOSTO

Per denunciare i seri danni ambientali causati dagli allevamenti di maiali in Messico, Animal Equality ha rilasciato un breve documentario intitolato “Il nemico del Pianeta”. Il filmato mostra immagini aeree catturate con i droni sorvolando due maxi allevamenti di maiali nello Stato di Jalisco, con lo scopo di rendere pubblici i danni causati dagli allevamenti intensivi.

LUGLIO

A seguito del dialogo con Animal Equality Coop, la più grande catena di supermercati in Italia, ha annunciato il proprio appoggio alla campagna per fermare la strage dei pulcini maschi all’interno dell’industria delle uova e ha annunciato di voler introdurre nella propria filiera le tecnologie per l’in-ovo sexing, che permetterebbero di determinare il sesso del pulcino allo stato embrionale ed evitare così ai pulcini di sesso maschile una fine atroce.

LUGLIO

Gli investigatori di Animal Equality in Brasile hanno raccolto immagini che mostrano animali allevati a scopo alimentare trattati in modo violento negli allevamenti intensivi del Brasile. L’investigazione, narrata nella versione portoghese dall’attrice brasiliana Ellen Jabour, rivela gli orribili abusi sui maiali, allevati in pessime condizioni igieniche.

LUGLIO

Grazie al lavoro di Animal Equality Messico, una nuova regolamentazione sulla protezione animale è stata approvata dal consiglio governativo di Zapopan. Si tratta di una vittoria storica che penalizza la crudeltà sugli animali allevati a scopo alimentare.

GIUGNO

Grazie a un’attività di mediazione incessante e alla raccolta di prove tangibili fornite da una coalizione che comprende Animal Equality, il Parlamento europeo ha approvato la creazione di una commissione d’inchiesta sul trasporto di animali vivi. Il suo ruolo sarà quello di esaminare gli ostacoli principali all’adempimento della legge sui trasporti e di attribuire le rispettive responsabilità della Commissione europea come degli Stati membri nell’esecuzione delle leggi europee.

GIUGNO

Animal Equality, insieme al quotidiano online Pùblico, rilascia un’investigazione in un allevamento in Spagna che documenta la rapida ed innaturale crescita dei polli allevati per la loro carne, costretti in un corpo che è anche la loro gabbia, causandogli enormi sofferenze.

MAGGIO

Il team di sensibilizzazione aziendale in tutto il mondo ha portato ad una significativa diminuzione delle galline allevate in gabbia. Quando abbiamo dato il via al lavoro di sensibilizzazione nel 2017 erano il 93%, mentre nel 2019 sono il 77% del totale.

MAGGIO

Una nuova investigazione sul trasporto di animali vivi di Animal Equality in Spagna mostra la sofferenza degli agnelli spediti via nave in paesi senza regolamentazioni sulla protezione degli animali, dove verranno macellati violentemente senza stordimento.

APRILE

In risposta alla pandemia COVID-19, Animal Equality ha lanciato una campagna internazionale per vietare i wet market, con una petizione indirizzata all’ONU, raccogliendo 450mila firme in poche settimane.

MARZO

Dopo l’emozionante discorso di Joaquin Phoenix durante i premi Oscar, in cui puntato l’attenzione sule gravi condizioni delle mucche sfruttate per il loro latte e dei vitellini, Animal Equality ha acquistato un tabellone pubblicitario ad Hollywood per mettere in luce gli orrori dell’industria casearia.

FEBBRAIO

Uccisione, maltrattamento e abbandono di animali. Sono questi i capi di accusa che hanno portato il rappresentante legale di una società controllata al 100% da Amadori e il responsabile dell’allevamento in questione a patteggiare. Si è trattato di una sentenza importantissima per gli animali, ottenuta grazie al lavoro coordinato con Enpa, che per prima ha presentato l’esposto-denuncia, e al lavoro degli investigatori di Animal Equality che negli anni hanno fornito prove schiaccianti per vincere questa battaglia legale.

FEBBRAIO

Joaquin Phoenix si unisce ad Animal Equality in un'audace protesta a Londra, sul Tower Bridge, per richiamare l’attenzione sul cambiamento climatico causato dagli allevamenti intensivi.

FEBBRAIO

Una nuova investigazione di Animal Equality rivela che migliaia di animali sono stati mutilati e macellati durante il festival di Gadhimai del 2020, in Nepal, nonostante i divieti e le proteste per impedire il massacro.

GENNAIO

Il team di sensibilizzazione aziendale di Animal Equality in Germania registra il suo primo successo, con il suo lavoro fa aderire la compagnia di ristoranti francese Grouple Le Duff e la filiale tedesca Kamps all’European Chicken Commitment, un documento che stabilisce le norme minime di benessere dei polli allevati per la loro carne.
2019

NOVEMBRE

Anche i macelli cosiddetti 'artigianali' nascondono incredibili crudeltà. Animal Equality Italia rilascia una nuova investigazione in un piccolo macello rurale, dove i polli vengono uccisi in maniera violenta e non rispettando gli standard, seppur minimi, in loro tutela.

OTTOBRE

Animal Equality Italia rilascia il suo primo mini documentario sulla produzione di mozzarella di bufala, considerata un fiore all'occhiello dell'industria alimentare italiana, svelando la realtà che ci tengono nascosta.

SETTEMBRE

In Italia Animal Equality rende pubbliche nuove immagini riprese in un allevamento di maiali in provincia di Brescia che testimoniano le condizioni delle scrofe allevate in gabbia, a supporto dell'iniziativa dei cittadini europei End the Cage Age, chiudendo la campagna con oltre 1 milione e 500 mila firme raccolte.

AGOSTO

Animal Equality Italia pubblica nuove immagini girate in un macello di maiali, mostrando la brutale uccisione di questi animali e chiedendo ancora una volta di firmare la petizione per chiedere alle Istituzioni di introdurre norme a tutela del benessere animale, come le telecamere a circuito chiuso nei macelli.

LUGLIO

In collaborazione con il Tg2, Animal Equality Italia rilascia una nuova investigazione sulle atrocità perpetrate sugli animali in un allevamento di maiali del Nord Italia.

LUGLIO

Negli Stati Uniti Animal Equality rilascia la sua prima investigazione mostrando le pratiche crudeli in un allevamento di vitelli che rifornisce il marchio Bel Brands, produttore di BabyBel.

LUGLIO

Aniamal Equality co-rappresenta gruppi di consumatori nella causa intentata contro Tyson Foods per pratiche di marketing ingannevoli.

LUGLIO

Animal Equality rilascia un'investigazione che svela le pratiche crudeli e illegali sulle galline ovaiole in tutta l'India.

GIUGNO

Animal Equality, insieme a tre gruppi di interesse pubblico, contesta la legge Arkansas’ Ag-Gag con lo scopo di rimuovere il velo di segretezza sugli allevamenti di Stato.

GIUGNO

In Gran Bretagna Animal Equality rilascia una nuova investigazione con immagini che rivelano le terribili condizioni dei polli in tre allevamenti nel Lincolnshire.

MAGGIO

Il dipartimento di Sensibilizzazione Aziendale negli Stati Uniti raggiunge i suoi primi due successi: sia Denny’s che Sun Basket, infatti, dichiarano di impegnarsi a eliminare alcuni fra i peggiori maltrattamenti subiti dai polli all’interno delle loro filiere.

MAGGIO

Nel Regno Unito Animal Equality rilascia un’investigazione che rivela immagini di estrema sofferenza, cannibalismo e maltrattamenti negli allevamenti che riforniscono la famosa catena di ristoranti Nando’s, nonché i grossi retailer Lidl e Asda.

APRILE

A seguito di una lunga campagna di Animal Equality, lo stato messicano di Jalisco ha approvato una riforma legislativa storica, introducendo nuovi reati per la tutela degli oltre 200 milioni di animali allevati a scopo alimentare.

MARZO

Animal Equality inizia una collaborazione “Uncaged” con VICE Spagna, un progetto il cui obiettivo è quello di informare il pubblico di VICE circa il nostro lavoro e le campagne in corso sul territorio spagnolo.

FEBBRAIO

Animal Equality Messico lancia “Jalisco Without Cruelty”, una campagna volta a cambiare la normativa sulla protezione animale nello stato di Jalisco che chiede ai legislatori di passare una nuova legge che renda la crudeltà nei confronti degli animali dall’allevamento un reato.

FEBBRAIO

Grazie a un’investigazione del 2018 in un allevamento di maiali nel Lincolnshire, UK, tre degli operatori arrestati per maltrattamento animale vengono condannati per i propri crimini.

FEBBRAIO

Attraverso una campagna di pressione in collaborazione con l’associazione ENPA, Animal Equality Italia costringe Amadori a modificare la propria comunicazione pubblicitaria sulle condizioni dei propri allevamenti di polli, giudicata "potenzialmente idonea a trarre in inganno il consumatore".

FEBBRAIO

Animal Equality Italia rilascia una sconvolgente inchiesta all’interno dell’industria del latte, mostrando il totale contrasto tra ciò che viene divulgato dalle pubblicità e quello che accade alle vacche da latte, avviate a una fine tragica dopo pochissimi anni di sfruttamento e sofferenze. 

GENNAIO

Negli Stati Uniti, Animal Equality ha contribuito a sconfiggere l’emendamento “Kind Amendment” che non solo minacciava di proibire agli stati di far passare nuove leggi per la protezione degli animali, ma anche annullare le leggi già esistenti in materia di protezione animale.
2018

OTTOBRE

Il video di iAnimal sull’industria del latte è finalista per la categoria “impatto sociale” sia al Raindance Film Festival sia ai VR Awards.

SETTEMBRE

L’attore e attivista per i diritti animali Peter Egan si unisce ad Animal Equality per consegnare 100,000 firme al primo ministro inglese Theresa May, chiedendo la fine delle importazioni di foie gras nel Regno Unito.

SETTEMBRE

Animal Equality rilascia una nuova investigazione che racconta la storia terribile delle galline in gabbia in un allevamento in Italia. Le immagini mostrano galline infestate da parassiti e molto sofferenti.

AGOSTO

Animal Equality rilascia un video girato sotto copertura che mostra crudeli maltrattamenti su mucche e vitelli in un allevamento biologico del Regno Unito.

LUGLIO

Le immagini girate da Animal Equality mostrano condizioni terribili di maiali e cuccioli in un allevamento nel Regno Unito. A seguito dell’investigazione l’allevamento ha perso le certificazioni.

MAGGIO

Una nuova investigazione di Animal Equality mostra tre lavoratori che maltrattano brutalmente i maiali allevati in una struttura inglese.

MAGGIO

Animal Equality conduce la prima investigazione in assoluto negli allevamenti di polli in Messico, mostrando la sofferenza di questi animali durante tutte le fasi della loro breve vita.

APRILE

Animal Equality rilascia una nuova investigazione negli allevamenti di polli in Italia. Le immagini mostrano la cattura e la macellazione di questi fragili animali.

APRILE

Il comico e naturalista britannico Bill Oddie OBE si unisce a parlamentari e campaigner di Animal Equality per chiedere a Michael Gove di bandire per sempre il foie gras dal Regno Unito.

MARZO

Animal Equality lancia una campagna per aiutare i polli sfruttati da McDonald’s. Animal Equality pubblica una lettera aperta alla dirigenza dell’azienda sul New York Times.

MARZO

Noble Foods, il più grande produttore di uova del Regno Unito, annuncia l’impegno a cancellare le gabbie nei propri allevamenti entro il 2025. La decisione, che ridurrà la sofferenza di milioni di galline ogni anno, arriva dopo un’investigazione di Animal Equality.

MARZO

Animal Equality partecipa a SXSW in Texas, Stati Uniti, uno dei più importanti festival di video e musica interattiva al mondo, per mostrare iAnimal a migliaia di partecipanti.

MARZO

Animal Equality rilascia un’investigazione che mostra la crudele situazione nei macelli di conigli in Italia. In questi luoghi, regole e leggi vengono sistematicamente ignorate.

FEBBRAIO

Animal Equality, in collaborazione con il programma investigativo spagnolo Salvados, rivela le condizioni estreme e agghiaccianti dei maiali in un fornitore del marchio spagnolo El Pozo.

GENNAIO

Animal Equality presenta un’investigazione in un macello di maiali in Italia.

GENNAIO

Animal Equality rilascia uno studio, in collaborazione con Faunalytics, sull’impatto dei video per la sensibilizzazione sulle condizioni degli animali sfruttati dall’industria alimentare.
2017

DICEMBRE

I nostri investigatori si infiltrano in un macello di ovini, realizzando video che mostrano la macellazione senza stordimento di centinaia di animali.

OTTOBRE

In collaborazione con il presentatore TV messicano Marco Antonio Regil, Animal Equality presenta una mostra al senato in Messico, esponendo fotografie e video in 360° realizzati in macelli e allevamenti di tutto il paese.

SETTEMBRE

Animal Equality presenta un’investigazione in allevamenti di galline ovaiole e polli in India. A seguito dell’inchiesta, la commissione legislativa indiana propone nuove leggi per proteggere questi animali indifesi.

SETTEMBRE

Animal Equality porta al Parlamento europeo di Bruxelles una mostra dal titolo “Allevamenti intensivi: il più grande crimine di tutti i tempi?”. La mostra comprende immagini di allevamenti in Spagna, Regno Unito e Germania.

SETTEMBRE

Gli investigatori di Animal Equality scoprono gravi violazioni delle leggi sul benessere animale in un allevamento di mucche e vitelli. A seguito dell’inchiesta, tutti gli allevamenti di mucche da latte che riforniscono Marks&Spencer nel Regno Unito vengono ispezionati.

LUGLIO

iAnimal - L’industria del Latte in 360º. iAnimal mostra nel suo terzo video narrato dall’attrice Evanna Lynch le pratiche della crudele industria del latte.

LUGLIO

Animal Equality utilizza droni per mostrare l’impatto ambientale devastante degli allevamenti intensivi. Il nostro video mostra allevamenti in Catalogna, Spagna, pieni di rifiuti tossici che mettono in pericolo gli abitanti della zona e gli animali.

LUGLIO

Una nuova investigazione di Animal Equality mostra le terribili condizioni negli allevamenti di galline ovaiole in India.

LUGLIO

Animal Equality lancia una campagna per trasformare in reato penale i maltrattamenti contro gli animali nello stato messicano di Jalisco.

LUGLIO

VIP e politici si uniscono alla campagna di Animal Equality per vietare per sempre le importazioni di foie gras in Gran Bretagna.

MAGGIO

Animal Equality rilascia la prima investigazione in un allevamento di galline ovaiole in Brasile.

MAGGIO

Dopo un’investigazione sotto copertura che mostrava le condizioni degli agnelli allevati per i consumi pasquali, Animal Equality si è unita all’attore Tullio Solenghi per un video messaggio per proteggere gli agnelli durante la Pasqua.

MAGGIO

A seguito delle ricerche di Animal Equality, l’India introduce nuove leggi che proibiscono la vendita di mucche e bufale nei mercati di tutto il paese.

MAGGIO

Grazie ai video girati da Animal Equality, un lavoratore in un allevamento di mucche da latte in Gran Bretagna viene dichiarato colpevole per crudeltà.

MAGGIO

Animal Equality rilascia immagini scioccanti che mostrano le condizioni dei polli in un allevamento intensivo in Germania.

MARZO

Il Parlamento europeo approva l’iniziativa del parlamentare Stefan Eck per mettere fine alle gabbie per i conigli in tutto il continente. L’iniziativa è supportata dalle campagne di Animal Equality.

MARZO

Nuove leggi introdotte al senato messicano - a seguito dell’attività di lobbying e ricerca di Animal Equality - rendono più severe le pene per chi commette crudeltà sugli animali allevati a scopo alimentare.

MARZO

Animal Equality conduce investigazioni in numerosi allevamenti di mucche da latte in tutto il Messico. Le immagini dimostrano mutilazioni sistematiche e gravidanze forzate.

FEBBRAIO

Una nuova investigazione di Animal Equality in Italia mostra “Il Vero Prezzo delle Uova”: maltrattamenti terribili per le galline allevate in gabbia e condizioni igienico-sanitarie preoccupanti per i consumatori. A seguito dell’inchiesta, i consumi di uova subiscono un calo.
2016

DICEMBRE

Il nostro secondo video in 360°, 42 Giorni, mostra la realtà dei polli allevati per la loro carne. È presentato e narrato dall’attrice Amanda Abbingdon.

NOVEMBRE

Animal Equality festeggia 10 incredibili anni di battaglie per gli animali, rese possibili solo grazie all’aiuto fondamentale dei nostri sostenitori!

NOVEMBRE

Animal Equality apre l’ufficio in Brasile. Il direttore esecutivo è Vivian Mocellin.

NOVEMBRE

Una vasta inchiesta di Animal Equality dentro a 31 macelli in sette diversi stati messicani rivela le crudeltà estreme a cui sono sottoposti gli animali in questi luoghi.

OTTOBRE

Animal Equality lancia il primo video della serie in realtà virtuale iAnimal, presentato e narrato dall’attore Peter Egan.

OTTOBRE

Animal Equality Messico rilascia una scioccante indagine che mostra la realtà degli allevamenti messicani con galline in gabbia. È la prima investigazione di questo genere mai realizzata in Messico.

OTTOBRE

Un’investigazione di Animal Equality svela gli abusi e i maltrattamenti che mucche e vitelli sono costretti a subire in un allevamento del Regno Unito.

SETTEMBRE

Quattro lavoratori denunciati nell’inchiesta spagnola “Escobar” di Animal Equality vengono dichiarati colpevoli in tribunale e condannati alla massima pena possibile.

AGOSTO

Durante un’investigazione, il team inglese di Animal Equality salva un pollo che era stato gettato via ancora vivo. Gloria viene portata in un santuario e ritrova finalmente la sua libertà!

GIUGNO

Animal Equality presenta al Parlamento europeo immagini che mostrano tutte le crudeltà degli allevamenti di conigli, lanciando così la campagna per bandire per sempre le gabbie per questi piccoli animali.

APRILE

Una nuova investigazione rivela le sofferenze dei conigli durante il trasporto e la macellazione in Italia.

GENNAIO

Gli investigatori di Animal Equality mostrano lo squallore e le sofferenze in un rinomato allevamento di maiali che rifornisce i principali supermercati del Regno Unito.

GENNAIO

Animal Equality presenta il progetto iAnimal al prestigioso Sundance Film Festival negli Stati Uniti.
2015

NOVEMBRE

Animal Equality conduce la prima investigazione sotto copertura in un incubatoio di polli in Spagna e documenta così il trattamento terribile riservato a questi cuccioli. Decine di milioni di persone hanno visto il video su internet.

NOVEMBRE

Un’investigazione di Animal Equality in Cina rivela le brutali uccisioni di cani per la loro pelliccia.

SETTEMBRE

In questo mese, Animal Equality decide di focalizzarsi esclusivamente sugli animali allevati a scopo alimentare. In quanto organizzazione per la protezione animale, vogliamo essere certi che le nostre risorse siano utilizzate al meglio per mettere fine a una delle forme più terribili di crudeltà sugli animali.

SETTEMBRE

Cominciamo il nostro primo programma di sensibilizzazione nelle università messicane, distribuendo guide per una dieta a base vegetale in diverse università del Messico.

GIUGNO

Animal Equality collabora con il programma TV Announo e con la giornalista Giulia Innocenzi mostrando a milioni di persone le condizioni scioccanti in diversi allevamenti e macelli di maiali.

MAGGIO

Animal Equality svela le crudeli condizioni in due allevamenti biologici di galline ovaiole in Germania che riforniscono il principale produttore del paese.

APRILE

Lo stato messicano di Jalisco proibisce l’utilizzo di animali nei circhi grazie a un’iniziativa presentata da Animal Equality e supportata da attivisti locali.

MARZO

Animal Equality salva diversi agnelli, incluso il piccolo Basilico, che viene portato in un santuario.

FEBBRAIO

A seguito di un’investigazione di Animal Equality, l’Ufficio per la Protezione Ambientale in Messico sequestra 100 animali da uno zoo.
2014

DICEMBRE

Animal Equality lancia un’inchiesta in diversi allevamenti di anatre in Germania e i principali fornitori di carne d’anatra sono costretti a chiudere per diversi mesi.

DICEMBRE

Animal Equality in Italia mostra la sofferenza che gli agnelli sono costretti a subire durante il trasporto al macello e salva due agnellini.

DICEMBRE

Dopo un’investigazione di Animal Equality all’interno di allevamenti di conigli in Spagna e Italia, il ristorante The Terrace di Londra cessa di proporre la carne di coniglio nel proprio menù.

NOVEMBRE

Due dei fondatori di Animal Equality, Sharon Nunez e Jose Valle, registrano Animal Equality come organizzazione non profit negli Stati Uniti.

SETTEMBRE

Grazie alle iniziative di Animal Equality, la città messicana di Guadalajara proibisce l’uso degli animali nei circhi.

AGOSTO

Animal Equality in Germania svela le bugie divulgate in un programma sponsorizzato dall’industria della carne in tutto il paese.

AGOSTO

Il ministro degli esteri indiano approva il divieto su scala nazionale dell’importazione di foie gras in India, a seguito delle investigazioni di Animal Equality.

MAGGIO

Animal Equality realizza un’immensa investigazione in più di 70 allevamenti di conigli in Europa.

MAGGIO

L’India vieta qualunque sfruttamento dei tori con un pronunciamento della Suprema Corte indiana, a seguito delle inchieste di Animal Equality.

MAGGIO

Il ministro degli interni indiano divulga una direttiva che permette di diminuire dell’80% le brutali uccisioni di animali durante il festival di Gadhimai. La direttiva viene diffusa a seguito delle richieste di Animal Equality.

MAGGIO

Per la prima volta, in coincidenza con la celebrazione “Eid al-Adha” - chiamata anche la “Festa del Sacrificio”, Animal Equality denuncia al pubblico l’estrema crudeltà della macellazione senza stordimento per motivi religiosi in Italia.

APRILE

A seguito delle investigazioni di Animal Equality, in Italia i consumi di carne di agnello crollano del 40% nel 2014 e un ulteriore 50% l’anno successivo.

APRILE

Una nuova investigazione girata con telecamere nascoste mostra ancora una volta la crudeltà dell’industria della carne di agnello in Italia. I nostri investigatori ottengono materiale che racconta ciò che accade in macelli e allevamenti, mentre 6 famiglie su 10 in Italia scelgono di non consumare carne di agnello per Pasqua.

MARZO

Centinaia di persone si riuniscono davanti alla Porta di Brandeburgo a Berlino per commemorare tutti gli animali che soffrono e muoiono dietro le porte di macelli e allevamenti.
2013

OTTOBRE

Grazie alle investigazioni di Animal Equality in Cina, 33 mercati e macelli di cani e gatti vengono chiusi.

SETTEMBRE

Animal Equality salva sei galline da un allevamento intensivo di galline ovaiole in Germania.

LUGLIO

Animal Equality realizza investigazioni in 13 diversi circhi nello stato di Jalisco, Messico, portando così alla confisca degli animali e a due iniziative di legge che proibiscono i circhi a Guadalajara e Jalisco.

MAGGIO

Gli investigatori di Animal Equality salvono Vita, un cane utilizzato per la riproduzione, da un macello in Cina e la portano in Europa, dove dà alla luce nove cuccioli.

APRILE

Animal Equality conduce la prima investigazione nell’industria della carne di cane in Cina. Un investigatore di Animal Equality riesce a infiltrarsi in mercati e macelli di cani.

MARZO

I consumi di carne di agnello calano durante la Pasqua, a seguito di una nuova investigazione rilasciata da Animal Equality in Italia.

MARZO

Con un’investigazione lunga 10 mesi, Animal Equaliy documenta le terribili condizioni degli scimpanzè nello zoo di Schwaben Park, in Germania.

FEBBRAIO

Animal Equality pubblica nuove immagini raccolte durante un’investigazione in un allevamento di scimmie. Gli animali venivano venduti per la vivisezione in tutto il mondo.
2012

DICEMBRE

A seguito della pubblicazione di nuovi video girati in un allevamento di oche e anatre per il foie gras, il terzo miglior ristorante al mondo, Mugaritz, viene sanzionato per aver utilizzato foie gras proveniente da allevamenti che commettono illegalità.

DICEMBRE

Animal Equality organizza il primo congresso contro la repressione in Spagna.

DICEMBRE

Animal Equality riempie il centro di Madrid di croci in ricordo degli animali vittime di maltrattamenti da parte degli esseri umani.

DICEMBRE

Animal Equality organizza la commemorazione della Giornata per i Diritti Animali nel centro di Madrid.

DICEMBRE

Più di 60 attivisti si riuniscono davanti al Pantheon di Roma per commemorare la Giornata Internazionale per i Diritti Animali, la prima azione di questo genere mai realizzata in Italia. La manifestazione riceve copertura mediatica anche dai media internazionali.

NOVEMBRE

Il governo indiano accetta il suggerimento di Animal Equality di adottare un sensore per evitare incidenti mortali agli elefanti a causa dei treni.

NOVEMBRE

La più grande catena di supermercati italiana, COOP, decide di cancellare il foie gras dai propri scaffali.

NOVEMBRE

Un’investigazione di Animal Equality porta alla chiusura di un allevamento di maiali nel Regno Unito. I lavoratori vengono indagati e condannati a pene severissime per crudeltà.

SEPTEMBER

Animal Equality comincia a lavorare in Messico. Il direttore esecutivo è Dulce Ramirez.

LUGLIO

Animal Equality avvia anni di investigazioni nell’industria del foie gras. La nostra petizione contro la produzione di questo prodotto crudele raggiunge le 100.000 firme!

GIUGNO

Animal Equality rilascia un’investigazione che svela la crudeltà che si nasconde dietro la mattanza dei tonni a Carloforte, in Italia.

MAGGIO

Thomas Hecquet, Vera Witke, Dani Schmid, Hendrick Hassel e altri attivisti lanciano Animal Equality in Germania.

APRILE

Una grande marcia contro lo sfruttamento degli animali per la sperimentazione porta centinaia di persone in strada per protestare contro l’uso degli animali nei laboratori.

MARZO

Si tiene a Barcellona, in Spagna, la grande manifestazione Human Meat Tray.

GENNAIO

Animal Equality apre l’ufficio in Italia. Il direttore esecutivo è Matteo Cupi.
2011

DICEMBRE

In occasione della sua quarta Giornata per i Diritti Animali, Animal Equality porta in piazza centinaia di attivisti a Madrid.

NOVEMBRE

Centinaia di persone si uniscono alla protesta di Animal Equality contro gli allevamenti per le pellicce.

NOVEMBRE

Animal Equality svela la crudeltà che si cela dietro le brutali uccisioni rituali di Melilla.

SETTEMBRE

Animal Equality rilascia una nuova investigazione che svela ciò che accade in dieci diversi zoo della Spagna. Questa indagine accende il dibattito nel paese circa le condizioni degli animali rinchiusi in zoo e acquari.

SETTEMBRE

Per il terzo anno di fila, Animal Equality mostra le crudeltà dell’evento di Tordesillas in Spagna.

GIUGNO

Animal Equality continua il suo lavoro di sensibilizzazione a Londra, per diffondere informazioni sulla dieta a base vegetale.

FEBBRAIO

Si tiene una marcia contro la sperimentazione animale in Catalogna, Spagna.

GENNAIO

Animal Equality comincia a lavorare in India. Il direttore esecutivo è Amruta Ubale.
2010

DICEMBRE

Animal Equality commemora la Giornata per i Diritti Animali con un’azione shock in Leicester Square a Londra, Regno Unito.

SETTEMBRE

Animal Equality salva cinque galline da un allevamento intensivo in Spagna. La fotografa di fama mondiale e attivista per i diritti animali Jo-Anne McArthur si unisce ai nostri investigatori per documentare l’accaduto.

SETTEMBRE

Per il terzo anno consecutivo, Animal Equality rilascia materiale realizzato con telecamere nascoste durante uno degli eventi più crudeli della Spagna, un torneo di tori dove gli animali vengono torturati e maltrattati.

MAGGIO

Animal Equality presenta la seconda investigazione all’interno degli allevamenti di maiali in Spagna. L’organizzazione pubblica una dettagliata investigazione che racconta la situazione catturata all’interno di 140 allevamenti. La notizia viene coperta anche dalla TV spagnola.

MARZO

Animal Equality conduce un’altra azione shock contro la corrida. L’organizzazione appende uno striscione al Puente de Segovia, in Spagna.

FEBBRAIO

Centinaia di persone scendono in strada a Madrid per protestare contro gli allevamenti per le pellicce.

FEBBRAIO

Animal Equality conduce la seconda protesta sul tappeto rosso di un evento a Madrid, in Spagna, per protestare contro la crudeltà dell’industria della pelliccia.

GENNAIO

Decine di attivisti protestano in un negozio di pellicce a Madrid, in Spagna.
2009

DICEMBRE

In occasione della Giornata Internazionale per i Diritti Animali, Animal Equality richiama centinaia di attivisti provenienti da paesi di tutta Europa.

DICEMBRE

Animal Equality conduce il primo salvataggio di agnelli a volto scoperto il giorno della vigilia di Natale. Per la prima volta nella storia, un salvataggio viene trasmesso in diretta streaming.

OTTOBRE

Animal Equality presenta la sua prima investigazione all’interno dell’industria della pelliccia, pubblicando filmati girati all’interno di diversi allevamenti spagnoli.

OTTOBRE

Toni Shephard diventa direttore esecutivo di Animal Equality nel Regno Unito.

SETTEMBRE

Animal Equality rilascia filmati girati con telecamere nascoste di uno degli eventi di tauromachia più cruenti in Spagna, il Toro de la Vega.

FEBBRAIO

Animal Equality irrompe su una passerella di moda a Madrid per protestare l’industria della pelliccia.

FEBBRAIO

Diversi volontari di Animal Equality, insieme a due dei co-fondatori, si incatenano a uno stand di pelliccia nel corso della più grande fiera di pelliccia in Spagna. L’azione viene ripresa dalla televisione nazionale spagnola, raggiungendo milioni di persone.

GENNAIO

Animal Equality protesta l’industria della pelliccia in un centro commerciale a Siviglia, Spagna.
2008

DICEMBRE

Animal Equality conduce la sua prima investigazione all’interno dei macelli spagnoli.

DICEMBRE

Animal Equality salva 10 galline dalle gabbie di un allevamento intensivo. Il salvataggio è stato visto da oltre 2 milioni di spettatori sulla tv nazionale spagnola.

DICEMBRE

Animal Equality celebra la Giornata dei Diritti degli Animali a Madrid rendendo onore agli animali che soffrono negli allevamenti intensivi e nei macelli. Questa manifestazione di grande impatto è stata replicata da molte altre organizzazioni nel mondo.

OTTOBRE

Gli attivisti di Animal Equality invadono l’arena di Zaragoza per protestare l’ingiusta uccisione dei tori nella tradizione della tauromachia.

OTTOBRE

Animal Equality protesta la tauromachia a Zaragoza, in Spagna, esibendo un cartellone dall’arena più importante della città. L’azione è stata ripresa dalla tv nazionale spagnola e dai giornali locali, raggiungendo così milioni di persone.

SETTEMBRE

Animal Equality protesta una degli eventi più cruenti di tauromachia in Spagna esibendo un banner che recita la frase “Rispetta gli Animali”.

SETTEMBRE

Animal Equality installa delle telecamere nascoste per filmare la brutale uccisione di un toro a Tordesillas in Spagna.

AGOSTO

Animal Equality conduce e presenta la sua prima investigazione all’interno degli allevamenti di maiali. I filmati rivelano condizioni di sofferenza estrema per i maiali allevati da un fornitore di Campofrio, una delle più grandi aziende per la produzione di carne in Spagna.

LUGLIO

Animal Equality svolge una protesta contro una delle più grandi aziende per la produzione di carne in Spagna, con un presidio di fronte al loro quartier generale.

GIUGNO

Animal Equality espone il cartello “Abolizione della tauromachia” sull’arena di Barcellona.

MAGGIO

Animal Equality appende due banner che recitano la parola “Abolizione” davanti all’arena per la tauromachia più famosa in Spagna.

APRILE

Animal Equality appende un cartellone di protesta contro la corrida davanti a uno dei più riconoscibili simboli spagnoli, il Toro di Osborne.

MARZO

Animal Equality svolge una protesta contro l’uccisione delle foche di fronte all’ambasciata canadese a Madrid.
2007

SETTEMBRE

Animal Equality è la prima organizzazione in Europea a condurre un salvataggio a volto scoperto. Sei maiali vengono tratti in salvo da un allevamento intensivo in Spagna e portati in un rifugio.

MARZO

Animal Equality svolge una protesta contro l’uccisione delle foche di fronte all’ambasciata canadese a Madrid.

FEBBRAIO

A Madrid, Animal Equality protesta lo sfruttamento degli animali nei circhi.
2006

NOVEMBRE

Animal Equality organizza un’azione scioccante per convincere i consumatori a rifiutare il consumo di carne e di altri prodotti di origine animale. Questo tipo di protesta è stato replicato dalle altre organizzazioni in molti altri paesi del mondo.

OTTOBRE

Animal Equality inizia a lavorare in America Latina. L’organizzazione fonda gruppi di attivisti in diversi paesi, dedicati a svolgere proteste e a distribuire materiale informativo.

OTTOBRE

Animal Equality organizza una protesta di grande impatto visivo contro la mattanza dei delfini annuale in Giappone.

SETTEMBRE

La prima azione di Animal Equality è piuttosto scioccante e riceve moltissima attenzione mediatica. Due dei fondatori di Animal Equality, insieme a due altri attivisti, si incatenano davanti all’ingresso di un macello a Madrid, in Spagna.

Animal Equality viene fondata nel 2006 dagli attivisti spagnoli Jose Valle, Javier Moreno e Sharon Nunez. La missione di Animal Equality è quella di creare un mondo in cui gli animali siano rispettati e protetti.