Esposta la crudeltà all’interno della ‘fiera del bestiame’

Una nuova investigazione dell'organizzazione statunitense Mercy For Animals ha esposto con una telecamera nascosta cosa accade durante alcune tremende fasi che caratterizzano le 'fiere del bestiame' negli Stati Uniti. Immagini di crudeltà, brutalità e violenza ricorrono senza tregua caratterizzando tutti quegli individui condannati in questa società a diventare cibo. Questi sono i protagonisti disperati e violentati del filmato che invitiamo a divulgare, preavvisando che le immagini sono molto dure.

Le riprese hanno rilevato nello specifico che:

Animali malati o gravemente feriti vengono ignorati e lasciati soffrire lentamente senza cibo, acqua e soccorso veterinario.
Animali feriti e malati vengono spinti con violenza sui camion per essere trasportati verso il macello, dove diventeranno cibo per il consumo umano.
I lavoratori prendono a calci in faccia e su tutto il corpo gli animali.
Diverse caprette vengono incautamente prese per il collo e poi prese a calci, dopo di che vengono gettate via.
I lavoratori trascinano gli animali prendendoli violentemente per la testa, il collo, le orecchie, le corna, le code e le gambe.
Diversi volatili infilati in sacchi mentre capre, pecore ed altri animali vengono lasciati sovraffollati in piccoli recinti, finendo per calpestarsi l'un l'altro.

In seguito a questa investigazione sette lavoratori sono stati indagati per le percosse e le violenze perpetrate, ma il fascicolo aperto sul caso non sembra affatto chiuso e ci saranno ulteriori indagini.
Il fatto ovviamente più rilevante e sottolineato da Mercy For Animals è che questo tipo di violenze e di episodi sono all'ordine del giorno in tutte le fiere del bestiame presenti negli Stati Uniti. Il lavoro fatto da quest'organizzazione è davvero rilevante e sta mettendo in luce aspetti sicuramente immaginati da molte persone sensibili verso i diritti animali, ma tenuti ben nascosti dall'industria carnea.
Mercy For Animals si impegna a seguire con attenzione anche legalmente questi fatti di violenza pura e invita costantemente le persone, attraverso attente campagne divulgative, ad adottare uno dieta completamente vegetariana.