Immagini scioccanti di un macello certificato dal governo USA

Un video girato all'interno del macello statunitense Quality Pork Processors mostra maiali ripetutamente colpiti e trascinati a forza mentre altri, ricoperti di ferite infette ed escrementi, aspettano impotenti di essere uccisi.
Questo particolare impianto fa parte di un progetto pilota del ministero dell'agricoltura degli Stati Uniti (USDA) che lascia ampia autonomia ai macelli per favorire una produzione più veloce e quindi più efficace. Senza tanti controlli da parte del governo, strutture come Quality Pork Processors arrivano a macellare circa 1.300 maiali ogni ora, costringendo i lavoratori ad adottare metodi crudeli e antigienici.


La video-investigazione testimonia: 

  • L'uccisione "impropria" di questi animali (che per legge dovrebbero venire storditi prima del macello) lontana dagli occhi dei pochi ispettori governativi;
  • Maiali feriti e malati, incapaci di camminare, sottoposti a trattamenti particolarmente crudeli poiché inutili allo scopo della macellazione;
  • Animali ricoperti di feci e ascessi purulenti macellati e destinati al consumo umano con il sigillo di approvazione del ministero dell'agricoltura;
  • Un supervisore che dorme sul posto di lavoro anziché controllare l'utilizzo delle appropriate tecniche di stordimento dei maiali da parte dei lavoratori.

Il progetto pilota di cui Quality Pork Processors fa parte sembrerebbe avere come obiettivo proprio la sicurezza alimentare dei consumatori e una migliore integrazione delle ispezioni governative. Lasciando agli impianti di macellazione la responsabilità dei controlli sulle carcasse, l'USDA lascia queste strutture libere di autoregolamentarsi: le immagini trasmesse da Compassion Over Killing parlano da sole.