Non crederete mai che tutto questo sia legale

L’operatore di un allevamento industriale di suini prende tra le mani un maialino. Sua madre non può far altro che guardare impotente, dalla gabbia. L’operatore apre la bocca del cucciolo e gli taglia i denti con delle pinze. Lui grida di dolore. Questo accade ad ogni maialino appena nato nell’allevamento.

Senza dubbio crudele, ma del tutto legale.

L’industria della carne ha una politica poco chiara sulle pratiche sistematiche come questa. È consapevole che la società non accetterebbe la crudeltà sugli animali e quindi li mostra tutti felici su prati verdi e soleggiati. Niente di più lontano dalla realtà.

Ecco cosa ci viene nascosto:

Il taglio dei denti senza anestesia

 

Il taglio della coda senza anestesia

 

La castrazione senza anestesia

 

Gabbie in cui le madri non riescono nemmeno a girarsi

 

La separazione dei vitelli dalle loro madri a poche ore dalla nascita

 

Vitelli tenuti in piccoli capanni e poi inviati al macello

 

Polli geneticamente selezionati per crescere in modo così rapido da non reggersi in piedi

 

Morti diffuse per mancanza di cure veterinarie individuali

 

Il trasporto disumano fino al mattatoio senza cibo né acqua

 

Lo sgozzamento a testa in giù al macello