La lettera di Chris Smalling: calciatore e attivista per gli animali

Chris Smalling, calciatore della Roma e del Manchester United, è anche un grande attivista per gli animali. Chris ha voluto scrivere una lettera per raccontarci il percorso che lo ha portato a scegliere una dieta 100% a base vegetale e per sostenere il lavoro degli investigatori di Animal Equality.

Circa due anni e mezzo fa ho iniziato la mia transizione verso uno stile di vita vegano e da allora non mi sono più guardato indietro. È stata davvero una decisione rivoluzionaria per me!

Ho fatto il passaggio quando ho preso coscienza delle brutali realtà dell’allevamento intensivo.

Prima di scegliere un’alimentazione a base vegetale, non mi rendevo conto che le mucche vengono separate in modo straziante dai loro vitelli, solo perché il loro latte è destinato al consumo umano. Non mi rendevo conto che centinaia di milioni di polli sono allevati in capannoni sporchi, bui e sovraffollati. Non mi rendevo conto che le scrofe in gravidanza sono costrette in minuscole gabbie dove riescono a malapena a girarsi. Una volta che ho scoperto la verità non ho più potuto ignorarla.

Chris Smalling in visita al Santuario Capra Libera Tutti

Come calciatore professionista è davvero molto importante essere in salute e in forma. Personalmente, ho scoperto grandi benefici fisici da una dieta 100% a base vegetale, in più mi piace provare sempre piatti diversi e condividere le ricette con i miei compagni di squadra e i miei amici. È molto più facile di quanto mi aspettassi “veganizzare” piatti tradizionali, non sono mai a corto di idee!

Che si tratti di un gatto, un cane, una pecora o una mucca, tutti gli animali vogliono vivere. È grazie a organizzazioni non profit come Animal Equality che sono stato in grado di stabilire la connessione e scegliere di lasciare gli animali fuori dal mio piatto.

Ecco perché sono orgoglioso di sostenere la campagna di raccolta fondi “DoppioImpatto” di Animal Equality Italia, che terminerà il 7 luglio.

Entro quella data, ogni donazione sarà raddoppiata… un motivo in più per sostenere il loro lavoro!

Chris Smalling