L’ultima tappa del processo agli attivisti finlandesi che hanno documentato la dura realtà degli allevamenti di maiali.

Gli attivisti che hanno filmato e documentato le condizioni in cui vivono i maiali negli allevamenti finlandesi nel 2009, dovranno recarsi in tribunale la prossima settimana per affrontare il processo che li riguarda.

Karry Hedberg e Saila Kivelä sono accusati di "diffamazione aggravata" e "disturbo della quiete pubblica". Inoltre, altri due attivisti del gruppo Eläimille Oikeutta, sono accusati di diffamazione aggravata per essersi collegati al sito web dell'organizzazione, www.sikatehtaat.fi .

Il pubblico ministero chiede che ai due attivisti venga riconosciuto un periodo di detenzione, al quale si aggiunge la richiesta, da parte degli allevatori, di 200.000 euro di risarcimento. La maggior parte delle accuse sono cadute durante il primo processo tenutosi nel 2011 ma la prossima settimana gli accusati dovranno presentarsi in corte d'appello.

MOSTRA IL TUO SOSTEGNO!
Mostrare sostegno agli attivisti è un gesto semplice, ma con un grande significato. Scatta una foto con questo disegno e inviala a sikatehtaat@oikeuttaelaimille.net.

 

Il gruppo Oikeutta Eläimille, di cui i due attivisti fanno parte, pubblicherà tutte le immagini ricevute sulla propria pagina facebook. Visitala subito per vedere quante persone hanno mostrato, e stanno continuando a farlo, il proprio sostegno.

Per saperne di più e conoscere maggiori informazioni sul caso, visita il sito (in lingua inglese) www.sikatehtaat.fi/english.