OGNI DONAZIONE VALE X2! AIUTACI ADESSO!
alette pollo vegan

Come sostituire il pollo in cucina? Le ricette per piatti tutti vegetali


Aiutare i polli è facile, basta lasciarli fuori dal proprio piatto: farlo è davvero semplice, grazie alle ricette che ti mostriamo qui preparate da influencer e chef esperti di cucina vegetale

Dal 1950 l’industria della carne ha fatto scelte mostruose per massimizzare il rendimento degli allevamenti di pollo a discapito degli animali.

Attraverso un’intensa selezione genetica oggi un pollo raggiunge circa 3 chili, il peso di macellazione, in sole 7 settimane di vita: è ancora praticamente un pulcino ma il suo corpo è abnorme e schiaccia ossa e organi interni per via di un peso fuori misura.

Con la nostra ultima inchiesta abbiamo mostrato come i polli più allevati al mondo sono quelli che appartengono alle razze chiamate “a rapido accrescimento” e come, di fatto, questi animali siano dei veri e propri ‘mostri’ della selezione genetica. Ibridi creati dall’uomo per massimizzare il profitto, senza tenere conto delle sofferenze che questa selezione implica per questi animali, veri e propri prigionieri del loro corpo. 

Abbiamo mostrato anche come le sofferenze di questi animali siano amplificate dalle terribili condizioni in cui sono costretti a vivere: in capannoni sporchi e sovraffollati.

Stiamo chiedendo alle istituzioni italiane di fermare una volta per tutte questa crudeltà vietando le razze a rapido accrescimento nel nostro Paese e sostenendo il bando in Europa, ma ognuno di noi può fare qualcosa di importante per fermare queste crudeltà.

Scegliere un’alternativa a base vegetale al pollo significa decidere di stare dalla parte degli animali e non finanziare l’industria che li sfrutta. Per farlo con gusto e creatività abbiamo chiesto a chef ed influencer di eccezione di prestarci le loro ricette preferite da portare a tavola al posto del pollo.

La carne di pollo, infatti, è facilmente sostituibile in cucina. Ci sono sul mercato diverse alternative che per consistenza e sapore si avvicinano moltissimo al pollo, ma anche per chi preferisce non ricorrere alle “alternative” vegetali che si trovano sugli scaffali della grande distribuzione è possibile ricreare con ingredienti semplici tante portate che non faranno sentire a nessuno la mancanza della carne, nemmeno per quegli amici o parenti che sono ancora abituati a consumarla.  

Le ricette senza pollo di Irene Volpe

Irene Volpe, finalista di Masterchef 2020, oggi si dedica a tempo pieno alla cucina, con un focus soprattutto su quella a base vegetale. Ha condiviso con noi due ricette deliziose per sostituire il pollo sulle nostre tavole.

Curry di zucca, un secondo piatto 100% vegetale

Un piatto di ispirazione orientale, profumato e invitante che ha come ingrediente principale la zucca.

Ingredienti 

Per il curry di ispirazione indiana:

1 cucchiaio semi di cumino 

1 cucchiaio semi di coriandolo

1 cucchiaio semi di finocchio

1 cucchiaino pepe nero in grani

1 cucchiaino semi di senape bianca

1 cucchiaino curcuma in polvere

1 cucchiaino fieno greco in polvere

1 cucchiaino noce moscata in polvere

½ cucchiaino di cannella in polvere

2 chiodi di garofano

Per il curry di zucca:

1 bicchierino di olio EVO

200g zucca Delica (oppure Hokkaido o Violina) al netto degli scarti

2 cipolle rosse

2 cucchiai abbondanti di curry precedentemente preparato

2 spicchi d’aglio

2 cucchiai di succo di limone

1 cucchiaio di salsa di soia

qualche foglia di sedano fresca

Acqua fredda q.b.

Sale q.b.

Semi di sesamo tostati q.b.

Foto credit @mymedia.studio e @coffeandlucas

Preparare il curry pestando a mortaio tutte le spezie in grani fino ad ottenere una polvere fine. Successivamente aggiungere le spezie in polvere, mescolare e conservare in un vasetto di vetro fino al suo utilizzo.

Pulire la zucca: rimuovere i semi e la buccia e tagliarla a cubetti più o meno regolari di circa 2 cm.

Tagliare le cipolle rossa a metà per il senso della lunghezza, dopo dividere nuovamente a metà e tagliare a julienne fine fine.

Rosolare la cipolla in un tegame con l’olio gli spicchi d’aglio scamiciati, un pizzico di sale, le foglie di sedano e due cucchiai di curry, per circa 5/8 minuti a fuoco medio, fino a che la cipolla sarà morbida ma ancora masticabile. Aggiungere poi i cubetti di zucca, un pizzico di sale, mescolare e ricoprire con acqua fredda. Chiudere con coperchio e lasciar cuocere a fuoco medio-basso circa 15/20 minuti fino a che la zucca risulterà morbida.

Quando cotta, frullare una piccola parte per aumentare la cremosità della zuppa. Assicurarsi che nella parte frullata rientrino gli spicchi d’aglio che non vanno rimossi.In ultimo aggiungere salsa di soia e succo di limone. 

Servire il curry di zucca caldo, con un filo di olio evo a crudo, una spolverata di semi di sesamo tostati ed accompagnarlo con del pane arabo.

Polpette 100% vegetali, senza carne

Queste Polpetticchie ideate dalla chef Irene Volpe sono 100% vegetali, e sono il piatto perfetto per la scarpetta.

Ingredienti

650g lenticchie già lesse

400g funghi champignon puliti

una manciata di pomodori secchi

3/4 cucchiai tamari (o altra salsa di soia)

6/8 cucchiai lievito alimentare in scaglie

4 cucchiai semi di canapa

3 cucchiai semi di chia

pangrattato (o farina di ceci)q.b.

rosmarino, prezzemolo, foglie di sedano freschi

2 foglie di alloro

2 spicchi d’aglio

2 scalogni

EVO q.b.

Per il sugo:

700ml passata di pomodoro

basilico fresco

1 cipolla media dorata

2 carote grandi

3 coste di sedano con le foglie

Olio evo q.b.

Foto credit @mymedia.studio e @coffeandlucas

Soffriggere lo scalogno con olio e 2 spicchi d’aglio, aggiungere i funghi tagliati grossolanamente, rosmarino, foglie di sedano e alloro. Aggiungere il tamari ed i pomodori secchi (precedentemente sciacquati e sbollentati) e continuare la cottura.

Togliere gli odori. Prelevare 1/4 del composto e mettere da parte. Aggiungere in padella le lenticchie e far insaporire un paio di minuti. Assaggiare e aggiustare di tamari. Riporre il composto in un robot da cucina ed unire: lievito alimentare, prezzemolo fresco tritato, un filo di olio evo e mixare fino ad ottenere un composto morbido.

Trasferire in una ciotola ed aggiungere: semi di canapa, semi di chia, 3/4 cucchiai di pangrattato (o farina di ceci) ed i funghi cotti messi da parte (tritati finemente al coltello), poi mescolare. Far riposare per 5/10 minuti, in modo da far addensare il composto grazie ai semi di chia ed al pangrattato.

Formare le polpette con le mani oliate. Il composto deve essere morbido ma non una purea, quindi eventualmente aggiungere altro pangrattato (o farina di ceci). La grandezza ideale di una polpetta è di 3 cm di diametro.

Disporre le polpetticchie su una teglia, non ci sarà bisogno di aggiungere altro olio, perché sono state usate le mani oliate per formarle. Infornare a 200°C ventilato per circa 20 minuti. Far raffreddare completamente.

Le ricette senza pollo di Vegnarok

Vegnarok è una chef influencer che dedica la sua attività a mostrare un’alternativa vegetale alla cucina tradizionale, in modo semplice pratico e veloce. 

Alette di tofu con salsa buffalo, 100% vegetali 

Un piatto gustoso e sfizioso senza carne? Chi ha detto che non è possibile, per crederci provare questa ricetta ideata da Vegnarok.

Ingredienti

400g tofu vellutato

3 cucchiai salsa di soia poco salata

2 cucchiai di acqua

1 cucchiaino di cipolla in polvere

1/2 cucchiaino di aglio in polvere

1 cucchiaino mix spezie per barbecue (maggiorana, rosmarino, timo, ginepro, basilico)

1 cucchiaio raso paprika affumicata

1 cucchiaio amido di mais

Per la salsa buffalo:

80g margarina

40g ketchup

½  cucchiaino di sale

½ cucchiaino di aglio in polvere

1 cucchiaino di cipolla in polvere

1 cucchiaio di aceto di mele

1/2 cucchiaino pasta di peperoncino

Foto credit @Vegnarok

Ci serviranno 400g di tofu vellutato, è importante utilizzare questa tipologia di tofu poiché contiene una percentuale minore di fagioli di soia ed una percentuale maggiore di acqua, condizione ottimale per ciò che andremo a fare.

Tamponiamolo delicatamente per rimuovere tutta l’acqua in eccesso. E riponiamolo all’interno di un contenitore chiuso ermeticamente e poi in congelatore per 24h. Il risultato sarà un blocco marroncino. Lasciamolo scongelare completamente, a questo punto facciamo pressione per eliminare quanta più acqua possibile.

Prepariamo la marinatura versando 3 cucchiai di salsa di soia, 2 cucchiai di acqua e tutte le spezie. Mischiamo con una frusta. Trasferiamo il tofu su un piano e tamponiamo con un canovaccio pulito che non profumi di detersivo, esercitando sempre una leggera pressione.

Più acqua riusciremo a togliere, più potremo insaporire il nostro tofu.

Iniziamo a spezzettarlo, si creeranno degli strati, cerchiamo di seguire le crepe formate in precedenza. Ricavate dei pezzi della dimensione che preferite. La consistenza sarà cambiata completamente, sarà fibrosa, ricorderà moltissimo la texture del pollo, senza però aver disturbato il pollo. Immergiamo tutti i pezzi ricavati nella nostra marinatura. Assicuriamoci che siano tutti conditi in egual misura e lasciamo riposare per un paio d’ore.

Trascorso questo tempo versiamo un cucchiaio di amido di mais e mescoliamo bene.

Trasferiamo in teglia e distanziamo ogni pezzo. Non preoccupatevi, alcuni potrebbero rompersi, creando delle bricioline, unite tutto in un mucchietto, in cottura si compatterà.

Cuocete a 200° per 20 minuti in forno statico.

Intanto prepariamo la salsa: in una ciotola con 80g di margarina versiamo 40g di ketchup, 1 cucchiaino di cipolla in polvere, ½ cucchiaino di aglio in polvere, 1 cucchiaino di sale, ½ cucchiaino di pasta di peperoncino ed 1 cucchiaio di aceto di mele. Mescoliamo bene con l’aiuto di una frusta e versiamo abbondantemente sulle nostre alette. Inforniamo per 5 minuti a 200° con funzione grill.

Sforniamo serviamo con della salsa yogurt, super tenere, gustose, succose, con una texture incredibile.

Nuggets senza pollo: 100% vegetali

Lo stesso gusto, ma senza sofferenza: questa ricetta di Vegnarok ti permette di creare dei nuggets adatti a grandi e piccini.

Ingredienti

200g tofu al naturale vellutato

30g farina di ceci / farina 0

30g acqua

1 cucchiaino di sale

Farina di mais q.b. / pan grattato

½ cucchiaino di paprika affumicata

½ cucchiaino di maggiorana

½ cucchiaino ginepro

½ cucchiaino basilico

½ cucchiaino rosmarino

nuggets vegani
Foto credit @Vegnarok

Asciughiamo il tofu vellutato con uno canovaccio di cotone, applicando una leggera pressione. Spostiamolo in freezer all’interno di un contenitore.

Dopo 24h tiriamolo fuori e lasciamolo scongelare sempre sul canovaccio di cotone.

Questo procedimento conferirà al tofu una consistenza diversa da quella iniziale, si creeranno degli strati (che ricordano una texture carnosa). Applichiamo una leggera pressione per assicurarsi di rimuovere tutta l’acqua in eccesso.

Spezziamo il tofu grossolanamente in pezzi più piccoli. Consiglio della strega: potremo utilizzare questi ritagli per del tofu strapazzato.

Versiamo in una ciotola 30g di farina di ceci, 30g di acqua, diamo una mescolata ed aggiungiamo 1 cucchiaino di sale. In una ciotolina con la farina di mais aggiungiamo il mix di spezie. Passiamo il tofu prima nella pastella e poi nella farina di mais, rimuoviamo delicatamente gli eccessi e adagiamo su un foglio di carta forno. Friggiamo in olio ben caldo.

Se non doveste avere un termometro da cucina, immergete un cucchiaio di legno, quando si creeranno le bollicine intorno, l’olio sarà a temperatura. Se preferite è possibile cuocerli anche in forno statico con un filo d’olio a 200 gradi per 15 minuti, con funzione grill per gli ultimi 5.

Ecco i nuggets, sono profumatissimi, super croccanti fuori e morbidi dentro.

La ricetta senza pollo di Caterina Mosca

Caterina Mosca è una chef esperta di cucina vegetale ideatrice della scuola volante di cucina naturale “Baciami in cucina”

Non chiamatela insalata di pollo

Questa “insalata di non chiamatelo pollo” è un piatto favoloso per accompagnare qualsiasi tipo di pasto: sfiziosa, fresca, golosa può essere impiegata per farcire tramezzini oppure come piatto unico. 


Ingredienti (per 8/10 persone)

1/2 cavolo cappuccio viola

1/2 cavolo cappuccio bianco

400 g di straccetti vegetali tipo pollo

1 cucchiaio di rosmarino tritato

Due cucchiai di olio e.v.o.

Una presa di sale

Una macinata di pepe nero

Per la maionese

100 ml di bevanda vegetale di soia non zuccherata

180 ml di olio di semi di girasole

Il succo di 1/2 limone

Una presa di sale

Due cucchiai di senape

Foto credit @CaterinaMosca


Iniziamo preparando la maionese: versiamo la bevanda vegetale nel bicchiere del minipimer, quindi aggiungiamo prima il limone poi il sale. Iniziamo a frullare aggiungendo a filo l’olio: il movimento del frullatore dovrà oscillare dal basso verso l’alto, in modo che la maionese incameri aria. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, aggiungiamo la senape e mescoliamo, quindi riponiamo in frigo.


Mondiamo e affettiamo i cavoli, più sottili possibile, riponiamoli in una ciotola con un pizzico di sale mentre in una padella versiamo due cucchiai di olio, il rosmarino e gli straccetti vegetali. Saltiamo bene fino a che non risulteranno ben dorati e croccanti.


Tritiamo gli straccetti, aggiungiamo ai cavoli quindi condiamo tutto con la maionese. Uniamo una bella macinata di pepe nero, mescoliamo bene e serviamo ben fredda!

La ricetta senza pollo di Tadzio Pederzolli

Ingredienti:


2 piadine

1 pomodoro o qualche pomodorino

1 cipolla bianca

1 mazzetto di prezzemolo

200 gr di yogurt di soia senza zucchero

250 gr pollo vegetale

1 cucchiaio di cipolla fritta

Sale ed olio evo q.b.

Foto credit @TadzioPederzolli


Creiamo dei piccoli dischi di piadina con una tazza o un bicchiere e mettiamo in forno piegandoli con delicatezza in modo che formino una barchetta. Scaldiamoli a 140 gradi per 5-6 minuti.

Intanto tritiamo la cipolla e facciamo a dadini il pomodoro, mettiamo tutto in una ciotola a marinare con prezzemolo tritato sale ed olio.

In un’altra ciotola mettiamo lo yogurt, il prezzemolo sale ed olio, e mescoliamo bene. Spadelliamo quindi il pollo vegetale e quando sarà ben dorato componiamo i nostri tacos: insalata sul fondo, pollo, dressing allo yogurt e sopra sbizzarritevi, potete concludere con prezzemolo, coriandolo o una spolverata di cipolla fritta.

Cambiare alimentazione per cambiare il mondo

Prova queste ricette non solo perché sono buone, ma anche perché scegliere di non consumare pollo significa scegliere di stare dalla loro parte e non finanziare l’industria che sfrutta e uccide miliardi di animali. 

I polli allevati per la loro carne vengono condannati a terribili sofferenze perché selezionati geneticamente per crescere troppo e troppo in fretta. Ancora una volta l’industria ha messo il profitto di fronte alla salute degli animali e non possiamo più accettarlo. 

Scopri il lavoro che stiamo portando avanti per fermare questa crudeltà e aiutaci, lasciando il pollo fuori dal tuo piatto, ma non solo.


Le più lette
Gennaio 29, 2021

La vitamina B12, o cobalamina, svolge un ruolo fondamentale per la nostra salute ed è l’unico nutriente essenziale non presente negli alimenti vegetali. Per capire meglio qual è la sua funzione e come raggiungere il fabbisogno giornaliero, abbiamo chiesto ad un’esperta di nutrizione di fornire dei chiarimenti su questo prezioso…
Ottobre 30, 2020

Abbiamo chiesto a Tadzio Pederzolli – chef del ristorante “Radicetonda” a Milano e della scuola itinerante di cucina naturale “Baciamincucina”, curioso viaggiatore e volto noto della scena musicale underground milanese ed italiana – di parlarci proprio di burger 100% a base vegetale. Sono passati ormai 16 anni…
Giugno 26, 2020

Una premessa doverosa: tutto quello che vedrai in questa pagina è del tutto legale. Crudele, ma legale: queste terribili pratiche perpetrate sugli animali negli allevamenti e nei macelli sembrano uscite da un film dell’orrore, ma agli occhi della legge italiana sono considerate perfettamente legali! Come può essere legale strappare…