Flunch contro le gabbie per le galline

L’azienda si unisce alla lista di catene di ristoranti che si impegnano ad abbandonare le uova provenienti da allevamenti in gabbia

Flunch Italia, catena di ristoranti e self service francese, pubblica sul proprio sito l’impegno a non utilizzare più uova provenienti da allevamenti in gabbia entro il 2025. Questa politica, che si unisce a quella riguardanti le altre attività dell’azienda in Europa, arriva dopo il dialogo dell’azienda con Animal Equality e l’organizzazione L214, entrambi membri della Open Wing Alliance

L’Open Wing Alliance, coalizione formata da oltre 40 organizzazioni in tutto il mondo, ha lo scopo di porre fine all’allevamento in gabbia, ed Animal Equality è fiera di esserne uno dei membri più importanti, partecipando con il lavoro dei nostri uffici in Italia, Spagna, Brasile, Messico ed India. In questo caso, la collaborazione tra Animal Equality e L214 ha portato il dialogo con l’azienda ad un livello superiore, permettendo di ottenere questo importante risultato. 

Con questo impegno, Flunch si unisce alle altre catene di ristoranti, tra cui Lagardère, McDonald’s e Burger King, che stanno progressivamente abbandonando gli allevamenti di galline ovaiole in gabbia. I risultati ottenuti a seguito della nostra scioccante investigazione, che ha fatto luce sulla realtà degli allevamenti di galline ovaiole in gabbia, dimostrano che molte aziende sono pronte a prendersi la propria responsabilità per migliorare le condizioni di vita delle galline negli allevamenti. 

Ma si può fare di più. Se vogliamo il vero benessere delle galline, la scelta più concreta ed etica che ogni persona può fare nel proprio piccolo è quella di escludere il consumo di uova dalla propria alimentazione. Ci costa veramente poco, ci guadagniamo in salute e per loro è una grande differenza.

Fai il primo passo, scopri come è facile sostituire le uova dalla tua dieta!