OGNI DONAZIONE VALE X3 FINO AL 31 DICEMBRE! AIUTACI ADESSO!

End the Cage Age: a che punto è la battaglia per vietare le gabbie in Europa?


Tutti gli animali meritano di poter vivere in un ambiente che rispetta le loro esigenze e favorisce i loro comportamenti naturali, ma purtroppo ancora oggi milioni di animali in Europa sono costretti a vivere in gabbia.

Sono oltre 40 milioni gli animali costretti a subire questa crudeltà in Italia e più di 300 milioni in tutta Europa che passano la loro vita o parte di essa rinchiusi dietro alle sbarre, in condizioni di vita inaccettabili.

Guarda come vivono gli animali allevati in gabbia in Italia e in Europa:

Per porre fine a questa pratica, nel 2018 Animal Equality si è unita all’iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) “End the Cage Age” promossa da CIWF per chiedere all’Unione europea di porre fine all’uso di ogni tipo di gabbia per gli animali allevati a scopo alimentare. 

Più di 1 milione di firme per vietare le gabbie

L’Iniziativa End the Cage Age si è conclusa con un risultato storico, la petizione ha raccolto oltre 1 milione e mezzo di firme, rendendo di fatto questa una delle più grandi mobilitazioni popolari a favore degli animali negli allevamenti. Le firme raccolte sono state certificate e consegnate alla Commissione europea.

Guarda il video di celebrazione della consegna firme a Bruxelles con il team di Animal Equality:

Si tratta della sesta ICE ad avere avuto successo tra le 75 iniziative registrate negli ultimi dieci anni, la terza con il più alto numero di firme, ma soprattutto si tratta della prima ICE di successo sul benessere degli animali d’allevamento.

Verso il bando delle gabbie: la decisione della Commissione Europea 

A seguito della presentazione dell’ICE, a giugno 2021 si è aggiunto un altro passo storico: il Parlamento europeo ha votato per chiedere la fine dell’uso delle gabbie negli allevamenti e a fine giugno la Commissione ha raccolto questo voto e le nostre richieste, annunciando la decisione di lavorare per il bando totale nei prossimi anni.

Galline, scrofe, vitelli, conigli, anatre, oche e altri animali in tutta Europa vivono ancora oggi costretti in gabbie, ma con l’annuncio della Commissione tale pratica anacronistica e crudele potrebbe vedere la fine, con un’eliminazione graduale ma totale entro il 2027. 

gabbie animali europa allevamenti

​​La Commissione ha anche annunciato che entro il 2023 intende presentare una proposta legislativa che, oltre a vietare l’uso della gabbie per tutte le specie e le categorie di animali allevati, affronterà anche la questione dei prodotti importati da paesi extra UE.

In particolare, la Commissione si impegna a studiare “l’introduzione di regole o standard per i prodotti importati che siano equivalenti a quelli dell’UE”. Entro la fine di quest’anno, la Commissione valuterà i dettagli della proposta legislativa che sarà presentata nel 2023 e che avrà bisogno dell’approvazione del Parlamento europeo e del Consiglio dell’UE.

Questo passaggio è essenziale per poter garantire che la proposta di legge diventi realtà per gli oltre 300 milioni di animali che ancora oggi sono costretti a una vita in gabbia all’interno dell’Unione europea.

La battaglia per mettere fine alle gabbie quindi non è ancora finita, noi di Animal Equality continueremo a lavorare incessantemente  perché questo passo di civiltà sia compiuto e perché questa pratica anacronistica che costringe alla sofferenza milioni di animali abbia fine una volta e per tutte. 

Presto quindi entreremo in una nuova fase della campagna ed avremo bisogno del supporto di più persone possibili: per ricevere tutti gli aggiornamenti sul tema assicurati di essere iscritto alla nostra newsletter, grazie a cui riceverai comunicazioni direttamente alla tua casella mail. 


Le più lette

Gennaio 29, 2021

La vitamina B12, o cobalamina, svolge un ruolo fondamentale per la nostra salute ed è l’unico nutriente essenziale non presente negli alimenti vegetali. Per capire meglio qual è la sua funzione e come raggiungere il fabbisogno giornaliero, abbiamo chiesto ad un’esperta di nutrizione di fornire dei chiarimenti su questo prezioso…
Ottobre 30, 2020

Abbiamo chiesto a Tadzio Pederzolli – chef del ristorante “Radicetonda” a Milano e della scuola itinerante di cucina naturale “Baciamincucina”, curioso viaggiatore e volto noto della scena musicale underground milanese ed italiana – di parlarci proprio di burger 100% a base vegetale. Sono passati ormai 16 anni…
Giugno 26, 2020

Una premessa doverosa: tutto quello che vedrai in questa pagina è del tutto legale. Crudele, ma legale: queste terribili pratiche perpetrate sugli animali negli allevamenti e nei macelli sembrano uscite da un film dell’orrore, ma agli occhi della legge italiana sono considerate perfettamente legali! Come può essere legale strappare…