Il rifugio Ippoasi ha una nuova casa

Ippoasi ce l’ha (quasi) fatta! Gli animali ospiti del rifugio hanno da oggi un nuovo posto dove poter continuare a vivere. Da circa un anno volontari e responsabili del progetto erano alla ricerca di una soluzione allo sfratto dal precedente luogo dove si trovavano.

Tra tutte le soluzioni  alla fine è andata a buon fine quella prospettata all'inizio, grazie al Parco Regionale di Migliarino  (San Rossore – Massaciuccoli) è stata messa a disposizione un’interessante area in località San Piero a Grado (PI), già in parte destinata per finalità didattiche. Il rifugio sarà situato in un'area boschiva di grande importanza dal punto di vista ambientale. Al momento i volontari sono impegnati nel trasloco e nella sistemazione delle strutture essenziali, dopo di che potranno riprendere visite ed attività educative che Ippoasi ha sempre portato avanti con grande forza di volontà, continuando a 'far conoscere gli animali e le loro necessità fisiche ed emotive'.

Riiportiamo inoltre dal loro comunicato: "Tutto questo è stato possibile anche grazie a moltissima gente che ha sempre creduto nel progetto e nelle sue finalità, sostenendolo sia moralmente che materialmente. Sono proprio tutte queste persone che sentiamo il dovere di ringraziare profondamente per tutto quello che hanno fatto e che faranno. Alla costruzione della nuova Ippoasi partecipano amici da tutta Italia e questo ci da molta forza. In occasione del trasloco abbiamo indetto due giornate di volontariato allo scopo di far partecipare nel concreto – attraverso questi momenti di condivisione – al miracolo in corso! Domenica 30 dicembre e domenica 6 gennaio Siete tutti invitati a prendere parte ai lavori!"

Rircordiamo infine l'importante campagna di raccolta fondi lanciata attraverso il seguente sito:
www.buonacausa.org/ippoasi
I fondi serviranno per coprire le spese dei materiali necessari per la nuova struttura che si aggirano attorno ai 15.000 euro, soldi che il rifugio ha necessità di reperire il prima possibile.