La moglie dell’allevatore che ha trasformato il ranch in un rifugio

La storia di Renee, di suo marito e del Rowdy Girl Sanctuary si svolge in Texas, un paese in cui i ranch sono moltissimi e parte integrante della vita delle persone. Questa sorte è toccata anche a Renee quando 6 anni fa ha sposato Tommy Sonnen, allevatore di bovini e proprietario del Sonnen Ranch.

A Renee piacevano gli animali di Tommy e ci si affezionava; li chiamava per nome, anche se il marito la avvertiva di non farlo; gli cantava perfino delle canzoni. In poco tempo si è stancata di vedere il camion portar via i vitelli. Non riusciva più a sentire il lamento delle loro madri andare avanti per giorni.

E così la moglie dell’allevatore ha eliminato prima la carne, poi tutti i prodotti di origine animale dalla sua alimentazione. Infine ha deciso di agire anche su quello che avveniva in casa sua: “O esci da questo settore o il nostro matrimonio dovrà finire” ha detto al marito. E lui ha acconsentito. Quando Tommy ha parlato di vendere l’intera mandria, la moglie gli ha chiesto di venderla a lei. A quel punto lui era sicuro che fosse impazzita.

Non poteva certo sapere che Renee teneva segretamente un blog intitolato Vegan Journal of a Rancher's Wife” e che tutti i suoi follower l’avevano aiutata a raccogliere i fondi per realizzare il suo desiderio: trasformare il ranch in un rifugio per animali.

Renee è riuscita in una doppia impresa, perché anche Tommy ha riflettuto profondamente su quelli che pensava fossero i capisaldi della sua educazione e ha deciso di provare a smettere di mangiare carne. Inutile dire che il piacere di sentirsi meglio ha prevalso: l’ex allevatore ha eliminato anche i derivati animali dalla sua alimentazione.

Oggi il Rowdy Girl Sanctuary è un luogo in cui nessun animale soffre per mano dell’uomo: una gemma di compassione nel Texas dei ranch.