Nel viterbese un allevamento va a fuoco: sono morti migliaia di pulcini

Gli incendi che in questo periodo divampano nell'intera penisola non hanno risparmiato molte località nel viterbese che, domenica 12 agosto, sono state duramente colpite dalle fiamme. Il fuoco ha bruciato sterpaglie, alberi, ha più volte sfiorato le abitazioni, non si è fermato di fronte a nulla, e anche quando sul suo cammino ha incontrato un allevamento, ha inesorabilmente proseguito.

Tutto è partito nel primo pomeriggio, probabilmente da alcune sterpaglie lungo la ferrovia, nel tratto Viterbo – Sipicciano. Di lì il passo è stato breve e in un attimo le fiamme hanno raggiunto i 5 capannoni di un allevamento, presenti sul terreno vicino. Parte dei 15.000 pulcini imprigionati al suo interno, hanno perso la vita, bruciati vivi. Gli altri, come riportano i media, "sono stati messi in salvo dai Vigili del fuoco", i quali si sono occupati di far uscire gli animali dai capanni per poi spegnere l'incendio.

E' vero, le vittime di questo drammatico incidente, potevano essere più numerose. Però pensare che i pulcini siano 'stati messi in salvo' è un eufemismo; quasi tutti moriranno macellati nel giro di pochi mesi. Gli animali che sono morti non hanno potuto mettersi in salvo perché rinchiusi all'interno di un capanno, quelli che non sono bruciati, non andranno comunque incontro alla libertà, ma ad una vita basata sullo sfruttamento e sulle sofferenze. L'unico modo per evitare che simili tragedie possano ripetersi, è quello di eliminare ogni forma di allevamento, di impedire che miliardi di animali, in tutto il mondo, siano rinchiusi all'interno delle gabbie che l'essere umano gli ha costruito intorno.

Purtroppo, le vittime di questo periodo in cui il fuoco impazza da nord al sud, non sono solo gli animali rinchiusi, impossibilitati a scappare. Ogni volta che vediamo le fiamme in lontananza, scendere il pendio della montagna, dobbiamo ricordare che oltre a distruggere boschi, prati, foreste, portano via con sé anche tutta la vita che li abita. Tantissimi animali selvatici (e non solo) muoiono nelle fiamme, a causa della disattenzione di alcuni o del dolo di altri. Molte vite si stanno spegnendo per i numerosi incendi che stanno colpendo il paese.