OGNI DONAZIONE VALE X2 FINO AL 7 LUGLIO! AIUTACI ADESSO!

Oggi è l’Earth Overshoot Day 2021: abbiamo esaurito le risorse annuali della Terra


Oggi, 29 luglio, è l’Earth Overshoot Day. Letteralmente significa “Giorno del sovraccarico della Terra”, è il giorno in cui noi esseri umani abbiamo esaurito tutte le risorse biologiche che il pianeta genera e che dovrebbero bastarci per tutto l’anno

Da oggi in poi, dunque, e fino alla fine del 2021 vivremo sfruttando più risorse di quelle che la Terra può offrire per quest’anno, aumentando il nostro debito ecologico.

Il calcolo dell’Overshoot Day è iniziato negli  anni ’70 – allora il debito dell’umanità con la Terra era minimo, ma da lì in poi la data è andata anticipando di anno in anno e oggi si calcola che il debito ecologico cumulativo sia equivalente a 18 anni terrestri: ci vorrebbero 18 anni di totale inutilizzo delle risorse per invertire i danni provocati dal sovra sfruttamento umano. 

A fornire questi dati è Global Footprint Network, un’organizzazione internazionale impegnata dal 2003 a rispondere ai cambiamenti climatici. In particolare, gli esperti hanno valutato le variazioni di emissioni di carbonio e la biocapacità forestale partendo dal 1° gennaio 2021. I risultati parlano di un aumento del 6,6% dell’impronta di carbonio per il 2021 rispetto allo scorso anno (quando l’Overshoot day è caduto un mese più tardi, ad agosto, merito del blocco delle attività dovuto alla pandemia), e allo stesso tempo di una diminuzione dello 0,5% della biocapacità forestale globale.

Cosa possiamo fare per invertire la tendenza? 

Sappiamo che una delle principali cause di inquinamento e sfruttamento dei terreni nel mondo è il sistema alimentare, nello specifico l’industria di carne e derivati

Appena pochi mesi fa un rapporto di Chatham House, sostenuto dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e da Compassion in World Farming, ha confermato gli “Impatti del sistema alimentare sulla perdita di biodiversità”.

Non servono ulteriori prove per capire quanto il modo in cui scegliamo di mangiare abbia un impatto diretto sul nostro pianeta, sul clima, sulla biodiversità, sul suolo, sull’acqua, sul nostro stesso futuro su questo pianeta.

Ma la buona notizia è che se siamo noi a mangiare, allora siamo noi ad avere il potere di decidere quali industrie e quali sistemi supportare. Ogni volta che andiamo a fare la spesa e che scegliamo cosa comprare possiamo fare la differenza per gli animali e il pianeta.

Scegliere una dieta 100% vegetale significa scegliere di non finanziare una delle produzioni alimentari più dannose per il nostro ambiente e non solo, scegliere di non finanziare l’industria che sfrutta e uccide miliardi di animali in tutto il mondo. 

Oggi più che mai abbiamo bisogno che le istituzioni di tutto il mondo mettano al centro del dibattito l’alimentazione e la sua correlazione con la salute della terra, ma soprattutto abbiamo bisogno di mettere noi stessi al centro delle nostre riflessioni questa domanda, perché il futuro si costruisce nel presente, con le proprie scelte personali.


Le più lette

ottobre 30, 2020

Abbiamo chiesto a Tadzio Pederzolli – chef del ristorante “Radicetonda” a Milano e della scuola itinerante di cucina naturale “Baciamincucina”, curioso viaggiatore e volto noto della scena musicale underground milanese ed italiana – di parlarci proprio di burger 100% a base vegetale. Sono passati ormai 16 anni…
giugno 26, 2020

Una premessa doverosa: tutto quello che vedrai in questa pagina è del tutto legale. Negli allevamenti e nei macelli certe pratiche che agli occhi di chiunque sono di una crudeltà estrema, nella realtà sono la norma. Purtroppo in pochi conoscono davvero cosa avviene agli animali in questi luoghi, ed è…
gennaio 29, 2021

La vitamina B12, o cobalamina, svolge un ruolo fondamentale per la nostra salute ed è l’unico nutriente essenziale non presente negli alimenti vegetali. Per capire meglio qual è la sua funzione e come raggiungere il fabbisogno giornaliero, abbiamo chiesto ad un’esperta di nutrizione di fornire dei chiarimenti su questo prezioso…