Un appello alla compassione dal meteo di La7

Ieri, lunedì 21 marzo, le previsioni meteo sono state diverse dal solito. Il Capitano Sottocorona – già stimato da un nutrito pubblico di affezionati – ha approfittato del suo spazio sulla trasmissione Omnibus di La7 per lanciare un messaggio: è davvero necessario mangiare dei cuccioli per una tradizione?

La sua riflessione ha preso spunto da una nostra immagine di auguri: “Gli auguri di buone feste dovremmo farli noi a questi agnelli” ha dichiarato. Il meteorologo ha poi invitato i telespettatori a visitare il nostro sito per informarsi e riflettere sul cibo che arriva sulle nostre tavole: “Senza ipocrisia, uno guarda queste cose e poi decide – in coscienza – se ce n’è bisogno, se è assolutamente necessario".

Animal Equality sul meteo di La7

#SalvaUnAgnello arriva sempre più lontano! Durante le previsioni meteo su La7, Paolo Sottocorona ha parlato di noi per lanciare il suo appello per una Pasqua senza crudeltà. Grazie di cuore, qualcosa sta cambiando davvero!

Posted by Animal Equality Italia on Monday, 21 March 2016

Il gesto di Sottocorona è davvero importante perché è onesto e senza prescrizioni. Un invito gentile a riflettere su posizioni che spesso si prendono in modo frettoloso o si danno per scontate: “È una tradizione? Ne abbiamo buttate a mare tantissime di tradizioni, senza battere ciglio”. Il meteorologo ha addirittura parlato di come nell’iconografia cristiana l’agnello venga sempre mostrato vivo e non come oggetto di sacrificio.

Con pochi minuti del suo tempo, il meteorologo di La7 ha fatto molto per la nostra organizzazione e per gli animali. Ogni volta che sui media si parla di noi, per gli animali si apre una possibilità: quella di essere considerati da un numero sempre più grande di persone. Il video del suo appello è stato visto da centinaia di migliaia di persone soltanto sulla pagina Facebook di Animal Equality. L’informazione è fondamentale per poter decidere con criterio e ringraziamo Paolo Sottocorona per aver espresso chiaramente il concetto.