iAnimal: guarda il mondo con gli occhi di un animale d’allevamento

Negli ultimi anni milioni di persone hanno scoperto cosa accade dietro le porte chiuse di allevamenti e macelli. Grazie ai nuovi sistemi di comunicazione e al lavoro di chi ogni giorno si impegna per smascherare industrie crudeli, la realtà di questi luoghi è sempre più conosciuta. Ma la strada per il cambiamento è ancora lunga e c’è ancora molto da fare.

Animal Equality ha deciso di compiere il prossimo passo con il lancio di iAnimal. Grazie alle riprese a 360 gradi e alla tecnologia della realtà immersiva, questo nuovo progetto trasporta lo spettatore all’interno di un allevamento intensivo, offrendogli una prospettiva unica sulla vita degli animali.

La maggior parte dei consumatori non ha idea di cosa significhi nascere in un allevamento e morire in un mattatoio. iAnimal permette di vedere in prima persona le conseguenze delle proprie abitudini alimentari. Il video è stato appositamente pensato per la tecnologia della realtà virtuale, con la collaborazione dell’azienda Condition One. Si tratta di un nuovo modo di comunicare, dall'efficacia più profonda e duratura di qualsiasi altro mezzo di sensibilizzazione utilizzato finora.

Il progetto è stato presentato in Italia il 3 maggio scorso a Palazzo Marino, con il patrocinio del Comune di Milano. All'iniziativa hanno partecipato l’assessora Chiara Bisconti e il professor Valerio Pocar (Garante per la tutela degli animali), con il prezioso intervento finale del grande chef Pietro Leemann. Abbiamo ricevuto un’accoglienza incredibile, che ci riempie di speranza per il futuro. Il lancio italiano trova il supporto della nota conduttrice televisiva Giulia Innocenzi, voce narrante del primo di una lunga serie di filmati a 360 gradi che presenteremo prossimamente.

“Quello che fa Animal Equality deve assolutamente andare avanti e noi ci saremo sempre per affiancarla in queste iniziative, perché il minimo che possano produrre è quello di innescare un cambiamento molto importante” ha affermato l’assessora Bisconti, dimostrando una grande apertura alla tematica della protezione animale.

“Iniziative come iAnimal saranno per certi versi sconvolgenti, ma ben vengano se queste porteranno ad un’occasione di consapevolezza, perché si ha il diritto di sapere, ma soprattutto il dovere di sapere e, dopo, di prendere una decisione, ma consapevolmente” ha dichiarato il professor Pocar.

“Il filmato che ho visionato poco fa è davvero molto efficace per innescare l’empatia nelle persone, per sciogliere certi cuori induriti da pratiche calcificate” Ha concluso chef Leeman, chef dell’unico ristorante vegetariano stellato in Italia.

Te la senti di affrontare questo viaggio? Inizia ora su iAnimal.it!

Siamo sicuri che questo sarà l’inizio di un modo totalmente nuovo di agire in difesa degli animali. Ignorare la loro sofferenza sarà sempre più difficile.