Finalmente libere! Il primo bagno delle anatre

C'è voluto un anno prima di poter liberare questi animali, la 'proprietaria', che acquistava pulcini e anatroccoli su internet per poi rivenderli online, li teneva tutti rinchiusi in un ambiente comune privo di ripari, senza alcuna cura, in condizioni di sovraffollamento e senza tener conto dei bisogni etologici differenti di ognuna delle specie.

Alla fine gli sforzi congiunti del Woodstock Sanctuary di New Yourk e dell'Ulster County SPCA, hanno portato al sequestro degli animali. Le sofferenze inflitte a questi uccelli sono state molte: gli ambienti erano piccoli e sporchi, sovraffollati, pieni di escrementi mai rimossi, polvere, odore di ammoniaca causato dalle esalazioni. Molti uccelli presentavano ferite e traumi, e non solo di natura fisica ma anche psicologica.

Ora sono tutti liberi, ospiti del rifugio che li sta curando offrendo loro la possibilità di una nuova vita. Quello che condividiamo con voi è un video in cui le anatre incontrano per la prima volta nella loro vita l'acqua. Basta guardare il filmato per capire. Un animale, anche se allevato e costretto alla cattività, ricorda la sua natura, ricorda di essere un animale e sa come si vive.

Noi dobbiamo solo dargli una possibilità. Loro faranno tutto il resto e torneranno ad essere degli individui liberi.