La più accreditata accademia di nutrizione del mondo approva la dieta a base vegetale!

Sono sempre di più le autorità scientifiche che approvano questo tipo di scelta alimentare. L'ultima conferma in ordine di tempo è arrivata dalla Accademy of Nutrition and Dietetics (A.N.D.), una delle maggiori autorità mondiali sul tema della nutrizione e con questo ultimo rapporto dal titolo "Position of the Academy of Nutrition and Dietetics: Vegetarian Diets".

 

"Vegetariani e Vegani hanno rischiano di soffrire meno di ischemie, malattie cardiache, diabete di tipo 2, ipertensione, determinati tipi di cancri ed obesità"

È dal 2003 che l'Accademy of Nutrition and Dietetics sponsorizza pubblicamente e ripetutamente i benefici di una dieta senza prodotti derivanti dallo sfruttamento animale. L'hanno fatto anche quest'anno, con un aggiornamento importante.

Secondo la A.N.D. infatti non sarebbe solo il nostro organismo a beneficiare di una dieta a base vegetale, bensì tutto l'ambiente.

La produzione di frutta, verdura ed alternative vegetali alla carne è di gran lunga più sostenibile della carne in termini di sfruttamento del territorio e di contrasto al cambiamento climatico.

Nel proprio report, l'A.N.D mette nero su bianco:

 

"…delle diete vegetariane ben organizzate, comprese quelle vegane sono salutari, complete dal punto di vista nutritivo e possono fornire benefici per la prevenzione ed il trattamento di diverse malattie. Questi tipi di diete sono appropriate per ogni fase della vita, incluse gravidanza, allattamento, infanzia, adolescenza, età adulta e perfino per gli sportivi. Le diete a base vegetale sono più sostenibili delle diete ricche di prodotti animali anche a livello ambientale, in quanto utilizzano meno risorse naturali e sono associate a minori danni all'ambiente."

 

Tutto il clamore in merito ai valori nutrizionali delle diete a base vegetali è ormai un ricordo del passato. Tutti i miti e le paure in merito a questioni come la classica domanda "ma dove prendi le proteine?" stanno crollando sotto il peso dei fatti, via via sempre più condivisi da organizzazioni scientifiche di ogni specie.