OGNI DONAZIONE VALE X2 FINO AL 30 GIUGNO! AIUTACI ADESSO!

Regno Unito: stop al trasporto di animali vivi e gli animali vengono riconosciuti come esseri senzienti


Il governo britannico lancia un piano d’azione per il benessere animale che comporta grandi passi avanti a livello legislativo 

È stata la regina Elisabetta in Parlamento nel corso del tradizionale Queen’s speech a Westminster, ad annunciare che la Gran Bretagna si impegnerà nella promozione di “standard più elevati in merito al benessere degli animali”

Le novità comporteranno cambiamenti concreti anche per gli animali ancora costretti in allevamenti e macelli. In questo piano elaborato dal Segretario per l’Ambiente George Eustice, infatti, sono previste una serie di importanti misure tra cui il miglioramento delle condizioni negli allevamenti, ma non solo.

Ecco le misure presenti nel piano d’azione lanciato dalla Gran Bretagna:

  • Stop all’esportazione di animali vivi destinati alla macellazione
  • Nuove regole per migliorare le condizioni degli animali durante il trasporto
  • Maggiori poteri alla polizia per proteggere gli animali da allevamento da cani pericolosi o fuori controllo
  • Più controlli negli allevamenti con gabbie 
  • Incentivi agli agricoltori impegnati nel rispetto dei diritti dei loro animali 

Gli animali sono esseri senzienti

Un altro punto fondamentale di questo piano è il riconoscimento degli animali come esseri senzienti all’interno dei codici normativi.

Un grande progresso raggiunto dopo una campagna portata avanti da più di 30 organizzazioni nel Regno Unito, tra cui Animal Equality, che è riuscita a raccogliere più di 100.000 firme per chiedere al governo di aumentare la protezione degli animali.

Gli sforzi a sostegno dei diritti degli animali da parte del governo britannico non si limiteranno al territorio nazionale, infatti, il piano prevede anche una serie di nuove regole che puntano a migliorare il benessere animale all’estero, tra queste c’è l’idea di vietare la vendita del foie gras.

Il “fegato grasso” viene infatti prodotto costringendo oche e anatre in piccole gabbie per tutta la loro vita, durante la quale vengono alimentate forzatamente per far appunto “ingrassare” il loro fegato. Una pratica crudele e che, pertanto, contrasterebbe con la promozione del benessere animale voluta dal governo inglese.

Con questo piano d’azione il Regno Unito ha fatto un passo in avanti per la tutela degli animali, ci auguriamo che le sue decisioni siano una fonte di ispirazione per gli altri paesi, Italia compresa, poiché il cambiamento istituzionale è un primo passo importante per costruire un futuro migliore per gli animali.

Mentre lavoriamo con le istituzioni del nostro paese per ottenere più leggi a tutela degli animali anche tu puoi fare molto per aiutarci a costruire un futuro migliore per tutti loro, scegli una dieta 100% vegetale. Scopri come visitando Love Veg il nostro sito tutto dedicato all’alimentazione 100% vegetale.

<< Post precedenti Post recenti >>

Le più lette

ottobre 30, 2020

Abbiamo chiesto a Tadzio Pederzolli – chef del ristorante “Radicetonda” a Milano e della scuola itinerante di cucina naturale “Baciamincucina”, curioso viaggiatore e volto noto della scena musicale underground milanese ed italiana – di parlarci proprio di burger 100% a base vegetale. Sono passati ormai 16 anni…
giugno 26, 2020

Una premessa doverosa: tutto quello che vedrai in questa pagina è del tutto legale. Negli allevamenti e nei macelli certe pratiche che agli occhi di chiunque sono di una crudeltà estrema, nella realtà sono la norma. Purtroppo in pochi conoscono davvero cosa avviene agli animali in questi luoghi, ed è…
settembre 18, 2019

I dati per capire come il nostro consumo di carne stia uccidendo il pianeta Tutto quello che mangiamo ha un impatto ambientale. Ma le diete a base di carne e altri prodotti animali sono una delle principali fonti di gas serra. Le attività agricole rappresentano il 24% di tutte le…