OGNI DONAZIONE VALE X2! AIUTACI ORA
News
Rimani aggiornato sulle ultime attività di Animal Equality

L’EUROPA VERSO IL DIVIETO DI UCCISIONE DEI PULCINI MASCHI

Ottobre 20, 2022

In occasione del Consiglio AGRIFISH i ministri dell’Agricoltura europei hanno chiesto alla Commissione europea di vietare l’uccisione dei pulcini maschi in tutta Europa.

In occasione del Consiglio AGRIFISH tenutosi lunedì e martedì a Bruxelles, diversi ministri dell’Agricoltura e della Pesca degli Stati membri hanno chiesto all’Unione europea di disporre l’eliminazione graduale dell’uccisione dei pulcini maschi nell’industria delle uova in tutta Europa.

perché pulcini maschi vengono uccisi

In una nota presentata alla Commissione europea da Germania e Francia e sostenuta da Austria, Belgio, Cipro, Finlandia, Irlanda, Lussemburgo e Portogallo, i ministri dell’Agricoltura hanno ribadito la necessità di abolire tale pratica a livello europeo. La proposta era già stata presentata nel luglio 2021 e, a distanza di poco più di un anno, l’attenzione internazionale sull’uccisione selettiva di questi animali risulta notevolmente aumentata. 

Il Commissario europeo per la sicurezza alimentare Stella Kyriakides ha definito l’uccisione dei pulcini di un giorno un “fenomeno inquietante”, suggerendo che la proposta di un divieto europeo dell’uccisione di questi animali potrebbe rientrare nella prossima revisione della legislazione europea sul benessere animale.

pulcini maschi cosa diventano

Nella nota, i ministri dell’Agricoltura di nove Paesi UE hanno chiesto alla Commissione europea “la fine in tutta l’Unione europea dell’uccisione sistematica dei pulcini maschi” poiché la pratica “non soddisfa le aspettative dei consumatori europei”.

Quasi tutti gli Stati membri hanno espresso il proprio sostegno alla proposta avanzata da Germania e Francia, anche se molti hanno anche sottolineato il fatto che imporre un divieto di uccisione dei pulcini limitatamente all’industria di uova che opera all’interno dell’UE potrebbe significare spostare il problema altrove. Per questo alcuni ministri hanno chiesto di includere nel divieto “tutti i prodotti del mercato europeo, compresi quelli di importazione” e di predisporre fondi in grado di aiutare l’industria ad adeguarsi alla nuova normativa.

pulcini maschi industria uova

PERCHÉ I PULCINI MASCHI VENGONO UCCISI?

Ogni anno vengono uccisi miliardi di pulcini maschi in tutto il mondo: le stime parlano di una cifra compresa tra i 2,5 e gli 8 miliardi, 330 milioni di pulcini solo all’interno dell’Unione europea e circa 40 milioni solo in Italia. 

I pulcini maschi sono infatti considerati “scarti” dall’industria delle uova, poiché non depongono uova e la loro carne non ha alcun valore economico per l’industria della carne. Per questo motivo, a poche ore dalla schiusa, i pulcini maschi vengono selezionati dagli operatori degli incubatoi e, mentre le femmine vengono mandate a deporre le uova negli allevamenti, i maschi vengono uccisi, principalmente tramite triturazione o soffocamento.

pulcini maschi perché uccisi

LA NOSTRA BATTAGLIA IN ITALIA PER FERMARE L’UCCISIONE DEI PULCINI MASCHI

La richiesta dei ministri dell’Agricoltura e della Pesca degli Stati membri all’Unione europea per l’eliminazione dell’uccisione dei pulcini maschi nell’industria delle uova in tutta Europa arriva dopo il divieto stabilito da Francia e Germania e di recente da Austria, Lussemburgo e Italia.

Il risultato italiano è stato ottenuto grazie alla campagna di Animal Equality: nel 2020 infatti abbiamo lanciato la campagna “Stop strage dei pulcini maschi” mostrando per la prima volta in Italia immagini raccolte all’interno di incubatoi in cui i pulcini maschi vengono triturati vivi, ma la diffusione delle immagini è stato solo il primo passo di una lunga campagna di sensibilizzazione e pressione politica.

Guarda il video della nostra campagna contro la strage dei pulcini:

La nostra petizione per fermare la strage dei pulcini maschi ha infatti raccolto oltre 110mila firme per chiedere a Governo e industria di porre fine a questa situazione terribile. Grazie a questo lavoro, già nel 2020 l’associazione di categoria dei produttori di uova Assoavi e la catena di supermercati Coop si erano dichiarati favorevoli all’introduzione di tecnologie in-ovo sexing in grado di evitare l’uccisione dei pulcini maschi.

Ma il vero punto di svolta è stato nel dicembre del 2021 quando a seguito del nostro lavoro di pressione politica la Camera dei deputati ha approvato un emendamento – presentato al Governo dall’onorevole Francesca Galizia, capogruppo del MoVimento 5 stelle in commissione Politiche UE – per vietare entro il 2026 l’abbattimento dei pulcini maschi in Italia.

pulcini maschi triturati vivi

A giugno dello stesso anno anche il Senato italiano ha approvato l’emendamento, che però è stato inserito all’interno della Legge di delegazione europea 2021, che è stata approvata con modifiche ed è tornata quindi alla Camera per approvazione. 

Con un voto decisivo per la storia delle leggi sul benessere animale in Italia ad Agosto del 2022 la Camera ha approvato in via definitiva l’emendamento rendendo definitivo lo stop all’uccisione dei pulcini maschi entro la fine del 2026. 

pulcini maschi triturati vivi

Questa nuova recente apertura da parte dei ministri europei è un importante progresso che potrebbe segnare l’inizio della fine di questa terribile pratica non solo in Italia, ma in tutta Europa.

L’Unione europea ha bisogno di un progetto ambizioso che ponga fine all’uccisione sistematica, inutile e crudele di milioni di pulcini maschi ogni anno, come accadrà in Italia entro il 2026. I cittadini non intendono più tollerare lo sfruttamento estremo inferto agli animali usati per la produzione alimentare a vantaggio del profitto di un’industria che non rispetta tutti gli individui.

Alice Trombetta, Direttrice Esecutiva di Animal Equality Italia

Il successo della nostra campagna in Italia è stato determinato da tutte le persone che si sono unite a noi nel chiedere di fermare questa pratica crudele, una dimostrazione di come uniti possiamo davvero cambiare le cose per gli animali. Scopri le nostre altre petizioni attive e aiutaci a vincere nuove battaglie.


Ultime notizie
Dicembre 1, 2022

Martedì 29 novembre, come Animal Equality, insieme alla coalizione End the Cage Age, abbiamo organizzato a Roma l’evento “Senza gabbie è possibile”, per ribadire ancora una volta che un futuro senza animali dietro le sbarre in Europa non solo è possibile, ma necessario. La transizione verso…
Novembre 28, 2022

La campagna europea lanciata da Open Wing Alliance e promossa in Italia da Animal Equality ed Essere Animali raccoglie adesioni e i volontari scendono in strada per chiedere all’azienda di fare la propria parte per gli animali La campagna rivolta a Lidl, per chiedere all’azienda di impegnarsi a contribuire…
Novembre 24, 2022

Ieri sera le nostre immagini sono state trasmesse su Rai News 24 in un approfondito servizio sui polli che ha svelato la sofferenza sistematica di questi animali in tutta la filiera alimentare europea, specialmente in quella del colosso del discount Lidl  Quello che è andato in onda ieri su…